Frittelle patate e cipolla, la ricetta con pochissimi ingredienti

frittelle-patate-e-cipolla,-la-ricetta-con-pochissimi-ingredienti

ricetta cotto e mangiato patate cipolla

La ricetta delle frittelle cipolla e patate è una delle ricette Cotto e Mangiato da non perdere. E’ una delle ricette più facili e veloci di Tessa Gelisio, possiamo davvero farle tutti queste frittelle salate. Attenzione alle cipolle che fanno piangere ma il gusto di queste frittelle ripagherà di tutto. Possiamo gustare le frittelle patate e cipolla di Cotto e mangiato sia calde che fredde, saranno sempre buonissime. Friggiamo facendole ben dorare ma cuociamone poche alla volta altrimenti saranno troppo unte perché il rischio è di fare raffreddare l’olio. Queste golose frittelle salate saranno perfette per un aperitivo ma anche per una cena veloce da gustare con gli amici. Possiamo anche congelarle e poi tirarle fuori all’occorrenza. Ecco la ricetta Cotto e Mangiato.

Ricette Cotto e Mangiato – Frittelle di patate e cipolla

Ingredienti: 2 cipolle di Tropea, 600 g di patate, 70 g di farina 00, rosmarino e olio per friggere

Preparazione: laviamo le patate, le peliamo e le grattugiamo usando la grattugia a fori grossi. Puliamo le cipolle e con un po’ di pazienza grattugiamo anche queste oppure le tritiamo al coltello. Uniamo patate e cipolla e le asciughiamo con la carta da cucina, asciughiamo bene perché le dobbiamo friggere. Solo dopo uniamo la farina e il rosmarino che abbiamo tritato il più possibile. Amalgamiamo bene il tutto e subito scaldiamo l’olio. Evitiamo di lasciare il composto per troppo tempo.

Nella padella o in un pentolino versiamo abbondante olio, quello che preferiamo, meglio se olio di semi di arachide. Ci aiutiamo con due cucchiai e formiamo le frittelle. Facciamo cadere le frittelle direttamente nell’olio bollente e friggiamo. Facciamo ben dorare, scoliamo su carta da cucinare per eliminare l’unto in eccesso. Saliamo.

Serviamo le frittelle Cotto e Mangiato calde o fredde, saranno sempre buonissime da gustare.

Non perdere gli aggiornamenti su questo argomento!

Seguici su Google News: vai su questa pagina e clicca sul bottone con la “stellina”.

Recommended Articles

Leave a Reply