Farina d’avena: 5 effetti strepitosi confermati dalla scienza

farina-d’avena:-5-effetti-strepitosi-confermati-dalla-scienza

La farina d’avena ha importanti nutrienti per il benessere del nostro organismo. Scopri i 5 benefici dimostrati dalla scienza.

La farina d’avena è uno degli alimenti più salutari. Ha tantissimi benefici per l’organismo: aiuta a perdere peso, abbassa il colesterolo, diminuisce il rischio di malattie croniche ed è ricca di fibre solubili che migliorano il transito intestinale..

Scopriamo i 5 benefici della farina d’avena dimostrati dalla scienza.

Aumenta il senso di sazietà

Quante volte hai mangiato una ciotola dopo l’altra di cereali al mattino, e ti sei ritrovato ad avere ancora fame subito dopo? A meno che i tuoi cereali non abbiano un elevato apporto di fibre, o non li mangi insieme ad altri cibi come frutta o yogurt, è probabile che ti sentirai affamato dopo una semplice porzione dei tuoi cereali preferiti.

La farina d’avena è totalmente differente; secondo uno studio pubblicato dal Journal of American College of Nutrition, è stato dimostrato che la farina d’avena aumenta il senso di sazietà più della media dei comuni cereali per la colazione.

Riduce la fame e favorisce la perdita di peso

Secondo alcuni ricercatori, l’assunzione di calorie nell’arco della giornata dopo aver mangiato farina d’avena a colazione si riduce significativamente. Questo significa che i partecipanti allo studio si sono sentiti soddisfatti dopo la loro ciotola di farina d’avena e, di conseguenza, hanno finito per mangiare di meno durante il pasto successivo. (Leggi anche: 15 usi alternativi della farina d’avena)

Protegge l’organismo in caso di infiammazione

Oltre ad abbassare il colesterolo e a mantenerti sazio più a lungo, la farina d’avena contiene anche un antiossidante chiamato avenantramidi, un tipo di polifenolo dagli effetti antinfiammatori.

Questo antiossidante è stato anche collegato all’abbassamento della pressione sanguigna, perché aumenta la produzione di ossido nitrico che riduce il rischio di aterosclerosi, una malattia delle arterie dovuta a un accumulo di colesterolo.

Migliora la risposta all’insulina

L’avena è un’importante fonte di beta glucani, ossia una fibra alimentare idrosolubile che va a migliorare la risposta all’insulina, secondo quanto riportato da uno studio pubblicato sulla rivista Nutrients.

La farina d’avena aiuta a mantenere sotto controllo i livelli di glucosio nel sangue, caratteristica che la rende particolarmente importante per chi soffre di diabete di tipo 1 o di tipo 2. Quando il tuo corpo consuma carboidrati, come la farina d’avena, questi si scompongono in glucosio. Il pancreas produce insulina, che utilizza il glucosio nel sangue per fornire energia. L’insulina aiuta a gestire la glicemia e, senza una buona risposta, il corpo potrebbe subire un aumento di peso.

Tuttavia, i carboidrati complessi, come la farina d’avena, possono aiutare con la risposta all’insulina e danno al corpo la giusta energia per tutto il giorno. (Leggi anche:  5 colazioni sane per rendere gustosi i tuoi fiocchi d’avena)

Aiuta a migliorare la salute dell’intestino

La farina d’avena contiene beta-glucano, che aiuta a rafforzare i batteri intestinali e a mantenere lo stomaco in salute; in più, aiuta il tratto digestivo.

Uno studio pubblicato su Nutrition Research ha scoperto che il consumo regolare di farina d’avena da parte dei partecipanti è stato collegato a una migliore qualità della dieta, e a un indice di massa corporea più basso. Inoltre, coloro che la mangiano regolarmente hanno constatato un migliore apporto complessivo di nutrienti.

I ricercatori dell’Harvard T.H. Chan School of Public Health hanno scoperto che seguire uno stile di vita sano contribuisce alla salute generale dell’organismo e, di conseguenza, a vivere meglio e più a lungo.

Ti potrebbe interessare:

 

 

Recommended Articles

Leave a Reply