Estate fresca, premiata e colorata con Van Orton Design

estate-fresca,-premiata-e-colorata-con-van-orton-design

Le grafiche di Van Orton Design le avete sicuramente già viste. Da oggi le ritroviamo anche sulle confezioni brick di Estathé. Forse non sapevate il nome dell’artista, o meglio degli artisti, perché si tratta di un duo, o meglio di due fratelli gemelli di Torino di nome Stefano e Marco Van Orton, classe 1983.

Estathé

“Non c’è estate senza Estathé” è il concept della campagna che prende vita insieme a Van Orton Design, gemelli e illustratori torinesi tra gli artisti grafici più di successo in Italia e all’estero. Hanno rivoluzionato il mondo del graphic design grazie a un riuscito mix tra l’iconico mondo degli anni ’80, la cultura pop e le geometrie tipiche delle vetrate che popolano le chiese gotiche del Nord Europa, dando vita a uno stile di design unico e insolito, tale da fargli guadagnare un aggettivo espressamente coniato sui loro lavori: “vanortizzato”. E proprio con il loro stile inconfondibile hanno “vanortizzato” i brick di Estathé: una special edition coloratissima composta da 12 grafiche differenti che si ispirano all’estate e declinano i valori caratteristici di un prodotto unico, nei due classici gusti Limone e Pesca.

Estathé

I Van Orton non hanno solo vestito i brick di Estathé, ma hanno anche firmato una serie di premi brandizzati in collaborazione con Estathé che saranno messi in palio per tutta l’estate. Con l’acquisto di 2 confezioni a scelta di Estathé, si possono infatti vincere: 100 orologi al giorno dal 30 aprile al 24 maggio; 100 teli mare al giorno dal 11 giugno al 5 luglio; 100 t-shirt al giorno dal 9 luglio al 2 agosto. Sarà sufficiente registrarsi sul sito di Estathé e caricare lo scontrino come prova dell’acquisto per scoprire subito se si è tra i fortunati vincitori. Regolamento completo qui.

E con questa veste coloratissima, si confermano ancora una volta tra le bevande fresche dell’estate 2021, vicina all’esplosione in una nuova libertà in sicurezza.

Estathé

 

 

Recommended Articles

Leave a Reply