Ecco perché tutti stanno avvolgendo le uova nella carta assorbente mettendo definitivamente fine a questo fastidioso problema di cottura

ecco-perche-tutti-stanno-avvolgendo-le-uova-nella-carta-assorbente-mettendo-definitivamente-fine-a-questo-fastidioso-problema-di-cottura

Le uova sode dovrebbero essere uno dei piatti più semplici da cucinare. Ma a volte le insidie si nascondono dietro le cose più scontate. A chi di noi non è mai capitato almeno una volta di ritrovarsi con delle uova rotte in cottura?

Sono cose che capitano, ma molto più di frequente di quel che pensiamo. Per ovviare a questo difettuccio culinario, la nostra Redazione ha scoperto uno dei classici rimedi della nonna. Un trucchetto per ottenere delle uova sode perfette e senza graffi.

Spirulina

Ecco perché tutti stanno avvolgendo le uova nella carta assorbente mettendo definitivamente fine a questo fastidioso problema di cottura.

Rivestiamo le uova prima di metterle a bollire

Se vogliamo che le uova non si rompano e mantengano intatta la loro forma fino all’impiattamento, c’è solo una semplicissima azione da compiere. Prima di immergerle in una casseruola con dell’acqua fredda e di farle bollire, dovremo avvolgerle una ad una in un foglio di carta assorbente.

Il motivo è subito spiegato. L’acqua che bolle durante la cottura potrebbe far scontrare le uova fra loro, rischiando di romperle. La carta assorbente farà da involucro che le proteggerà da eventuali collisioni, facendole rimanere intatte. Ecco perché tutti stanno avvolgendo le uova nella carta assorbente mettendo definitivamente fine a questo fastidioso problema di cottura.

Due consigli per preparare uova sode perfette

Vi sono anche altri accorgimenti da prendere se vogliamo che le nostre uova facciano bella figura. Sempre durante la cottura, evitiamo di alzare la fiamma. Teniamo piuttosto il fuoco medio-basso, e non rischieremo di romperle.

Il tempo ideale per la cottura delle uova sode è di circa 8-10 minuti. Appena le togliamo dalla pentola, immergiamole subito in un contenitore con acqua e ghiaccio. Così facendo le raffredderemo più rapidamente e sarà più semplice sbucciarle, perché l’albume non si incollerà al guscio.

Se l’articolo è piaciuto e per altri consigli ai fornelli, si consiglia questa lettura.

Recommended Articles

Leave a Reply