É questo il clamoroso errore banale che tutti commettono con la pasta ma in pochi se ne rendono conto

e-questo-il-clamoroso-errore-banale-che-tutti-commettono-con-la-pasta-ma-in-pochi-se-ne-rendono-conto

Anche un semplice piatto di pasta può trasformarsi in un’esperienza sensoriale. Un viaggio tra sapori, odori e colori della tradizione italiana che della pasta ne ha fatto un simbolo dal valore inestimabile.

Un bel piatto di pasta mette d’accordo tutti in un minuto ed è adatto in qualunque occasione.

Il condimento darà sicuramente il tocco magico ad un prodotto che già naturalmente è una vera bontà. A tal proposito, si suggerisce “Ecco l’unico vero segreto degli chef per un soffritto all’italiana perfetto, talmente buono da trasformare ogni piatto in un’opera d’arte”.

Spirulina

Tutti prepariamo la pasta ma nessuno si sofferma mai veramente su un aspetto importante. Ed è per questo che si commette un errore piccolo e banale ma capace di compromette il risultato finale senza che nessuno se ne accorga.

Stiamo parlando del formato della pasta. E no, non è così scontato e soprattutto non sempre il gusto personale porta alla scelta migliore. Grazie ai supermercati, oggi, abbiamo una vasta gamma di prodotti da cui scegliere.

Abbinare la pasta al sugo è un’arte a cui non tutti sono abituati. Per la fretta o semplicemente per non curanza, sono moltissime le volte in cui sbagliamo tipologia di pasta e non rendiamo giustizia al piatto.

Per esaltare le caratteristiche del condimento, ecco a cosa dobbiamo prestare attenzione.

Con i ragù di carne e i sughetti di mare, la pasta più adatta è quella lunga come le tagliatelle o le fettuccine. Quando il condimento è molto ricco, fatto di selvaggina, funghi, formaggi e noci allora conviene scegliere formati di pasta ancora più grandi e ruvidi, come le pappardelle o le lasagne.

La famiglia degli spaghetti e tutti i similari si sposa benissimo con il pomodoro ma soprattutto con il tonno, crostacei, molluschi e tutti quegli ingredienti più semplici e lineari.

Per un sugo denso, un ragù ristretto oppure una salsa di verdure, la pasta da scegliere è corta e rigata. Per primi piatti con la panna o con le uova, meglio la pasta corta liscia oppure le farfalle.

Altro connubio perfetto è quello composto dai tubetti rigati e i legumi o le minestre. Infine, la pasta più piccola, come i sedanini o le pipette sono ottime con il brodo.

É questo il clamoroso errore banale che tutti commettono con la pasta ma in pochi se ne rendono conto, dunque.

Recommended Articles

Leave a Reply