Dove mangiare gli onigiri a Roma: 6 indirizzi da segnare

dove-mangiare-gli-onigiri-a-roma:-6-indirizzi-da-segnare

In Italia è scoppiata l’onigiri-mania. Sempre più persone si lasciano conquistare dalle tipiche polpette di riso giapponesi, a forma di triangolo, farcite nei modi di più svariati e completate da ritagli di alga nori che permettono di tenerle in mano e gustarle comodamente ovunque. Anche per strada. Sei a Roma e stai cercando onigiri di qualità? Dai un’occhiata a questi indirizzi.

  1. MaMa-Ya (via Ostiense, 166/a). Il punto di forza è indubbiamente il ramen, ma anche gli onigiri sono da provare in virtù dell’originalità dei ripieni: alga kombu caramellata e prugna giapponese sotto sale. Non mancano le proposte più classiche, ovvero salmone stufato e pollo stufato. Segnaliamo inoltre l’onigiri condito con basilico rosso giapponese.
  2. Maido (via Urbana, 122). I milanesi conoscono bene Maido, primo street food in Italia specializzato nella preparazione di okonomiyaki. Ebbene, lo scorso 12 giugno Costanza Zanolini, ideatrice del progetto, ha inaugurato anche un punto vendita a Roma, nel Rione Monti. Oltre alla tipica frittella a base di grano, nel menu si trovano altre specialità nipponiche fra cui, appunto, gli onigiri farciti in diversi modi: per esempio con salmone, con tonno e cream cheese, con gamberi, avocado e umeboshi.
  3. Sushisen (via Giuseppe Giulietti, 21). È considerato uno dei migliori ristoranti giapponesi nella Capitale, si trova in via Giuseppe Giulietti, zona Piramide. I prezzi sono piuttosto elevati ma la qualità è innegabile. Per quanto riguarda gli onigiri, si consigliano in primis quelli farciti con salmone: davvero degni di nota. Chi non desidera accomodarsi al tavolo può scegliere fra asporto e domicilio.
  4. Take Sushi (viale di Trastevere 4). Il menu è ricco e variegato, gli onigiri catturano subito l’attenzione: ci sono quelli farciti con salmone grigliato (oppure granchio), cetriolo e gambero cotto; quelli con salsa tonnata oppure con uova speziate di merluzzo o con uova di salmone.
  5. Your Sushi (via dei Magazzini Generali 2/c) opera principalmente tramite take away e consegne a domicilio, ma ci sono anche alcuni sgabelli e un divano per chi preferisce consumare sul posto. Chi ha provato gli onigiri, è rimasto soddisfatto. Per quanto riguarda il ripieno, si sceglie un ingrediente tra salmone, tonno, surimi di granchio, spigola,  gamberone crudo e gambero cotto. Il tutto può essere completato (anche in questo caso la scelta dev’essere una soltanto) da philadelphia, maionese, Kewpie mayo, salsa teriyaki, salsa al sesamo, salsa unagi, tabasco, wasabi, guacamole.
  6. Ramen Bar Akira (via Ostiense). Akira Yoshida è un ex giocatore di calcio a 5, ha militato anche nella nostrana serie A. Da sempre, però, nutre una grande passione per la cucina del suo Paese. E anche a lui va il merito di aver portato il ramen a Roma. Il suo locale, attivo ormai da diversi anni e situato in via Ostiense, si chiama Ramen bar Akira ed è doveroso specificare che il menu va molto oltre la tradizionale zuppa di spaghetti di frumento. Anzi, proprio gli onigiri sono sempre più richiesti: si sceglie fra quelli con tonno cotto e maionese e quelli al wasabi.

Se vuoi aggiornamenti su roma locali inserisci la tua email nel box qui sotto:

Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi di cui alla presente pagina ai sensi dell’informativa sulla privacy.

Abbiamo ricevuto la tua richiesta di iscrizione. Se è la prima volta che ti registri ai nostri servizi, conferma la tua iscrizione facendo clic sul link ricevuto via posta elettronica.

Se vuoi ricevere informazioni personalizzate compila anche i seguenti campi opzionali.

Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi di cui alla presente pagina ai sensi dell’informativa sulla privacy.

Recommended Articles

Leave a Reply