“Dolce Firenze&Toscana” Viaggio tra pasticceri e gelatieri

“dolce-firenze&toscana”-
viaggio-tra-pasticceri-e-gelatieri

“Dolce Firenze&Toscana. The sweet side of our country – I migliori Pasticceri, i Dolci e i Gelati più tipici e squisiti”. Questo il titolo del libro di Veronica Triolo, pubblicato da Nuova Editoriale Florence Press. Nella sua seconda edizione ampliata nel formato e nei contenuti, torna a raccontare i migliori maestri pasticceri e gelatieri, chef e professionisti del dolce e del ricevere “made in Tuscany”. Un viaggio-reportage, dettagliato e variopinto, tra le eccellenze toscane del settore.

Dolce Firenze&Toscana Viaggio tra i pasticceri e i gelatieri

La copertina del libro di Veronica Triolo, seconda edizione ampliata nel formato e nei contenuti

Il libro è stato scritto prima e durante la pandemia e questo gli dona un tempo “contemporaneo”. Racconta storie di imprese prevalentemente a conduzione familiare, ma anche di giovani appassionati e intraprendenti.

Il treno dei “desideri dolci” è pronto a partire, che fate salite su?! Birichino e ammaliante l’invito posto in forma suadentemente interrogativa dall’autrice ! Non ci si chiede a che ora parte questo treno, e a dirla tutta neanche da dove parte. Non chiediamo neanche quanto dura il viaggio e qual è la destinazione e quali sono le fermate. Smarriamo volutamente la razionalità cartesiana degli assi spazio / tempo e ce li ricostruiamo secondo la voluttà dei desideri da esaudire. Abbiamo “desiderio” di esaudire desideri.

Nell’accingerci a ciò ci rende gioiosi scoprire e capire che dall’io ci commutiamo al noi. Scopriamo che il desiderio ha suo insorgere e suo esaudimento nel “noi”: nello stare “insieme”. Ben lontani da un approccio scolastico di marketing, dal quale comunque non si abiura e a fronte del quale vedremmo il mercato come quel luogo dove si incontrano domanda e offerta, qui sul treno dei “desideri dolci” siamo tutti serenamente insieme, in armonica simbiosi, passeggeri, equipaggio e le persone che incontriamo alle ghiotte fermate del fantastico treno.

Toscana, la quintessenza della mediterraneità

Siamo in Toscana. Aggiungerei, e dove sennò? Toscana, la quintessenza meravigliosa della mediterraneità. La Toscana e la sacra triade mediterranea: grano, ulivo, vite. E le loro derivazioni rese possibili dal secolare lavoro nei campi, con il pittoresco paesaggio che ne consegue.

E, ribadiamolo, persone. Persone che detengono il triplice asset “cpt”: competenza, passione, talento. Nella contestuale presenza di questi tre virtuosi fattori, la competenza che cresce di giorno in giorno, la passione che contamina chi è d’intorno, il talento innato e anche coltivato, sta il fattor comune delle persone di valore, artigiani artisti, di cui Veronica Triolo, che bella la sua penna, piacevolmente racconta. Racconti di persone che all’ombra dei campanili fanno cose buone che piacciono al mondo.

All’incirca sessanta persone, in gran parte toscane, ma non solo toscane. C’è chi è toscano di nascita e chi lo è d’adozione. La stessa autrice è romana di nascita e fiorentina di adozione. E grazie alle persone raccontate da Veronica e ai loro manufatti (costoro “fanno”, non “producono”), grazie alla meravigliosa bellezza di una regione che è stata culla del Rinascimento, si comprende che è nostro diritto e al contempo nostro dovere, anelare a un Rinascimento prossimo venturo. Riacquisiamo la consapevolezza di chi siamo e quanto valiamo.

La lettura di questo libro che Veronica ha scritto giovandosi dei preziosi contributi dei suoi amici James Bradburne, Roberta Capua, Vito Mollica, Davide Paolini, ci sprona a ciò. Noi siamo nati dalla cultura e dalla bellezza. Adesso, a causa della pandemia, stiamo attraversando momento gramo ma ben presto, e questo libro di Veronica ne è sostegno, usciremo “a riveder le stelle”.

HOME
 > 
LIBRI e GUIDE
 > 
LIBRI
 > 
“Dolce Firenze&Toscana”
Viaggio tra pasticceri e gelatieri – Italia a Tavola

Recommended Articles

Leave a Reply