Dolce al mango alla thailandese

dolce-al-mango-alla-thailandese

Una ricetta esotica e profumatissima, questo dolce al mango di ispira ai sapori della cucina thailandese, in particolare al Mango sticky rice.

In questo dolce al mango ho voluto riportare gli accostamenti tipici di questa cultura gastronomica, come la dolcezza dei frutti esotici e il sapore intenso del cocco, la nota amaricante dei semi di sesamo e il gusto pieno degli anacardi. E al posto del riso mi sono concessa una licenza poetica montando la panna con qualche goccia di estratto di cocco.

Ho infine aggiunto una parte masticabile e croccante con un cracker di accompagnamento, a base di semi e zucchero di cocco.

Questo dessert al mango, insieme all’insalata di quinoa e alle crocchette di miglio, è una delle 3 ricette da dispensa pensate per Apro la Dispensa e Cucino dallo chef Andrea Samà, chef instructor di Glion Institute of Higher Education, una scuola svizzera internazionale che offre corsi di laurea e master in hospitality management.

post realizzato in collaborazione con Glion – Sommet

dolce al mango alla thailandese con panna al cocco

INGREDIENTI PER 4 PORZIONI

COSA

  • 100 g di mango in scatola
  • 150 ml di panna liquida
  • qualche goccia di essenza di cocco
  • zucchero a velo qb
  • un mazzetto di basilico
per i crackers di semi
  • 10 g di semi di lino
  • 20 g di semi di sesamo
  • 20 g di granella di anacardi
  • 50 g di zucchero di cocco
  • 1 cucchiaio di miele
  • 1 g di sale Maldon

COME PREPARARE IL DOLCE AL MANGO

Ho scolato il mango dal suo sciroppo che ho trasferito in una casseruola e ho portato ad ebollizione qualche minuto. Ho tolto dal fuoco e aggiunto un mazzetto qualche foglia di basilico. Ho lasciato in infusione per circa 30 minuti.

Nel frattempo ho montato a parte la panna ben ferma con poco zucchero a velo e qualche goccia di essenza di cocco, l’ho trasferita in una sac à poche e l’ho riposta in frigorifero fino al momento del servizio.

dolce al mango alla thailandese con croccante di semi

COME PREPARARE I CRACKERS DI SEMI

Ho tostato i semi e la granella di anacardi in padella per qualche minuto, poi ho unito anche lo zucchero, il miele e il sale, amalgamando con l’aiuto di una spatola e facendo asciugare il composto.

L’ho versato su un foglio di carta da forno, ho coperto con un altro foglio e ho steso la cialda con un mattarello, fino ad uno spessore 2 o 3 millimetri. Una volta raffreddata, ho ricavato dalla lastra dei piccoli triangoli che ho usato per decorare il mio dolce al mango.

Ho servito il mango a fette con la panna al cocco e ho decorato con foglioline di basilico e i triangolini di cracker di semi.

Click.

A SCUOLA CON APRO LA DISPENSA E CUCINO E GLION INSTITUTE

Anche questa ricetta è frutto del piccolo percorso formativo al quale ho partecipato con il team Apro la Dispensa e Cucino, in una campagna digital e social che ha l’obiettivo di condividere la realtà di Glion e la sua offerta didattica di altissimo livello nel panorama dell’hospitality management.

Parte del gruppo Sommet Education, insieme a Les Roches, Invictus Group e alla scuola di arte culinaria e pasticceria École Ducasse, Glion segue il modello svizzero di educazione all’hospitality management, combinando attività pratiche di cucina e servizio in hotel a corsi teorici, gestionali e stage professionali.

I ristoranti del campus offrono un’ottima cucina gourmet accompagnata da splendide viste panoramiche e sono sede di insegnato pratico. I ristoranti non solo offrono piatti di qualità al pubblico, ma sono infatti anche un’ottima opportunità per gli studenti di Glion di acquisire una formazione pratica impeccabile, sotto la supervisione di chef esperti e riconosciuti in tutto il mondo, tra cui diversi vincitori dei premi Meilleur Ouvrier de France, il prestigioso titolo assegnato ai migliori artigiani della Francia, e Best Sommelier of Switzerland.

Recommended Articles

Leave a Reply