Dieta Primal: come funziona la dieta primitiva?

dieta-primal:-come-funziona-la-dieta-primitiva?

È simile ma meno famosa della nota alimentazione Paleolitica: parliamo della dieta Primal. Quali sono le differenze? Quali cibi sono consentiti e quali no? La “dieta primitiva” aiuta a dimagrire? Abbiamo osservato in dettaglio questa tendenza alimentare e risposto alle domande principali.

Il principio della dieta Primal

Iniziamo con una premessa: mentre gli effetti dell’alimentazione Paleo sulla salute sono già stati scientificamente provati, attualmente non ci sono studi rappresentativi che dimostrano l’efficacia della dieta Primal.

Questo regime alimentare è stato ideato da Mark Sisson, un noto concorrente dell’Ironman, che nel suo libro The Primal Blueprint ne parla in dettaglio. Questo tipo di alimentazione prevede esclusivamente cibi naturali utilizzati già dagli uomini primitivi nel paleolitico. Se decidi di seguirla, ci sono dei punti da tenere in considerazione:

  1. tutti gli alimenti che possono essere tranquillamente consumati crudi, non devono essere cotti. Ciò vale soprattutto per i cibi vegetali come frutta e verdura, ma anche per i latticini, la carne e il pesce;
  2. salvo poche eccezioni, la dieta primal non ammette prodotti industriali. È quindi un’alimentazione povera di zuccheri e priva di additivi superflui;
  3. la dieta primitiva non include alcun tipo di cereale ricavato dall’agricoltura;
  4. le proteine animali e vegetali costituiscono la maggior parte del fabbisogno calorico quotidiano.

Dieta Primal: gli alimenti consentiti

Osservando la lista degli alimenti ammessi in questa dieta, si capisce subito di che tipo di alimentazione si tratta. Inoltre, chi segue questo tipo di alimentazione predilige l’acquisto di cibi biologici freschi. Ecco una panoramica di ciò che è consentito mangiare:

  • carne
  • pesce
  • latticini crudi
  • frutta e verdura crude
  • gli pseudocereali quinoa e amaranto
  • frutta a guscio e semi
  • miele e sciroppo d’acero crudi

Oltre ai cereali, sono proibiti anche i prodotti di soia, gli oli raffinati e le arachidi. E l’alcol? Va altrettanto evitato!

La differenza tra la dieta Primal e Paleo

Abbiamo già detto che queste due diete seguono un principio molto simile, tuttavia mostrano anche differenze molto nette. Ad esempio, la dieta Primal predilige il consumo di latte intero e crudo, mentre la Paleo lo sconsiglia.

Ma questo non è l’unico punto in cui si distinguono: chi segue la dieta Paleo non beve caffè e non mangia verdure della famiglia delle solanacee, come i pomodori e le patate. Al contrario, la dieta primitiva permette sia di consumare qualsiasi tipo di verdura, che di gustare un buon caffè caldo.

Rinunceresti a patate e caffè? Allora la Paleo potrebbe andare bene per te. Per saperne di più, leggi il nostro articolo dedicato a questo regime alimentare.

Già che siamo in tema: hai già provato il nostro Mix noci e bacche? Questo gustoso spuntino è ricco di proteine, acidi grassi essenziali e vitamine.

Mix noci e bacche
©foodspring

Prova il Mix di noci e bacche

Pro e contro della dieta Primal

Basta dare uno sguardo alla lista dei cibi della dieta Primal per rendersi conto che non è adatta per chi preferisce un’alimentazione a base di verdure, dunque vegana. Naturalmente questo è uno svantaggio, ma ecco il lato positivo: evitare i prodotti confezionati industriali significa anche consumare meno zucchero e sale – un bel vantaggio per la salute. Questo tipo di alimentazione prevede frutta e verdura ricche di vitamine, che offrono carboidrati complessi e fibre. Un altro punto a favore di questi cibi è l’elevata quantità di proteine, che combinata con un intenso allenamento della forza favorisce lo sviluppo muscolare.

Oltre alla dieta Primal, su internet è possibile trovare molti altri tipi di alimentazione, ad esempio la dieta vegana, la dieta mediterranea e la dieta chetogenica. Sfoglia il nostro magazine e scopri articoli interessanti sul tema della nutrizione.

Dimagrire con la dieta Primal

Sicuramente ti stai chiedendo: la dieta Primal fa perdere peso? La risposta è sì! Questo tipo di alimentazione è ricco di proteine e povero di carboidrati, due fattori che possono favorire il dimagrimento.

Tuttavia la semplice scelta dei cibi non fa scendere l’ago della bilancia, infatti per ottenere questo risultato è necessario un deficit calorico. Puoi raggiungerlo seguendo un’alimentazione povera di calorie e facendo workout intensi. La cosa migliore è combinarli e sviluppare così uno stile di vita sano che ti renda felice.

Vuoi sapere qual è il tuo fabbisogno energetico giornaliero? Scoprilo utilizzando il nostro calcolatore delle calorie!

Dieta Primal: in breve

La dieta Primal è meno popolare della alimentazione Paleo, ma sicuramente ha dei lati positivi. Ad esempio, rinunciare a prodotti industriali influisce positivamente sul peso corporeo e sul benessere generale. Inoltre, gli atleti possono beneficiare dell’elevata percentuale di proteine di questa dieta.

Ti abbiamo fatto venire la curiosità? Se dovessi decidere di seguire le regole alimentari di questa dieta primitiva, presta attenzione ai segnali del corpo e rivolgiti a un nutrizionista per una consulenza.

Fonti dell’articolo

Il team editoriale di foodspring è composto da specialisti della nutrizione e dello sport. Ci affidiamo a studi scientifici per redigere ogni nostro articolo. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra politica editoriale.

Recommended Articles

Leave a Reply