crostini-al-tartufo

Metodo

Passo 1

Sciacquare i tartufi sotto l’acqua aiutandosi con una spazzolina senza bagnarli troppo. Asciugare i tartufi con uno strofinaccio pulito e pestarli in un mortaio fino ad ottenere una polpa omogenea poi far riposare il composto per 10 minuti.

Passo 2

A parte, scaldare l’olio in una padella facendo dorare l’aglio. Raggiunta la doratura gradita spegnere il fuoco e lasciar raffreddare l’olio dopodiché versare la polpa di tartufo in padella e mescolare con cura fino a diluire il composto e ottenere una salsa omogenea.

Passo 3

In alternativa si possono mixare tutti gli ingredienti in un frullatore a scapito però del gusto rotondo dato dal pestaggio nel mortaio e dal soffritto in padella. Infine fare tostare le fette di pane in forno o nel tostapane, spruzzarle con qualche goccia di limone e spalmare la salsa al tartufo.

Passo 4

Per un gusto più rustico far abbrustolire a fuoco vivo le fette di pane nella padella precedentemente usata per la salsa girandole spesso e facendo attenzione a non bruciarle.

Impiattare e servire accompagnato da un calice di un buon vino rosso toscano come un Nobile di Montepulciano o un più classico Brunello di Montalcino.

Il piatto è ottimo appena servito. Se volete, però, potete preparare la ricetta prima e poi ripassare i crostini al forno (disponendoli su un piatto resistente al calore) per 5 minuti a 140 gradi poco prima di servirli.

Recommended Articles

Leave a Reply