Conad Centro Nord: il bilancio e i piani di sviluppo al 2023

conad-centro-nord:-il-bilancio-e-i-piani-di-sviluppo-al-2023

Il 2020 per Conad Centro Nord si chiude con un fatturato in crescita (+28,1%) che si attesta a 1.775 milioni di euro e un patrimonio netto consolidato pari a 307,8 milioni di euro (+23 milioni). La cooperativa chiude l’anno con un utile di esercizio di 26,9 milioni di euro (+6,4 milioni). Sono 15 le nuove società entrate a far parte di Conad Centro Nord nel corso dell’anno, per circa la metà gestite da dipendenti ex Auchan.

I dati sono stati resi noti in occasione dell’assemblea di bilancio durante la quale è stato annunciato anche il rinnovo delle cariche societarie:

  • Luca Signorini presidente
  • Rosanna Cattini vicepresidente vicario
  • Maurizio Comi vicepresidente.

Guidati dai nostri valori e dai nostri principi, stiamo crescendo e per questo ringrazio i nostri collaboratori che, nonostante la pandemia, non hanno mai fatto mancare alla gente il loro appoggio, il loro affetto e la loro attenzione -dichiara il neo presidente Luca Signorini-. Ora la nostra presenza sui territori ci obbliga a diventare ogni giorno più bravi, per creare nuove occasioni di crescita, per noi e per tutti i nostri clienti e fornitori”.

Il presidente uscente, Marzio Ferrari, aggiunge: “I risultati ottenuti confermano la validità del modello imprenditoriale cooperativo, rispondendo in maniera efficace e proattiva alle esigenze del mercato, con un occhio sempre rivolto alla funzione sociale“.

Gli investimenti nel triennio

Il piano triennale di investimenti prevede uno stanziamento di 160 milioni per l’apertura di 17 punti di vendita entro il 2023, di cui tre in Lombardia entro l’anno: Conad Superstore a Sesto San Giovanni (Mi); Sapori & Dintorni nel centro di Cremona e alla stazione di Milano. In quest’ultimo caso si tratta del rilancio dello store, oggi ampliato, che aveva subito qualche ridimensionamento a causa della pandemia.

Per il biennio 2022/2023 sono invece previste nuove aperture nelle province di Parma, Reggio Emilia, Bergamo, Brescia, Piacenza e Pavia, con la creazione di circa 450 nuovi posti di lavoro.

L’obiettivo di Conad Centro Nord è continuare a crescere in Lombardia e Nord Emilia garantendo prodotti e servizi sempre più in linea con le esigenze dei clienti e con l’evoluzione dei modelli di consumo” commenta l’amministratore delegato di Conad Centro Nord, Ivano Ferrarini.

I rapporti con la filiera

Conad Centro Nord garantisce un supporto importante alla filiera agroalimentare

regionale e locale, con acquisti da 664 produttori locali (+4,2%) con rapporti di collaborazione duratura e un giro d’affari di 254,3 milioni (+16,8%) a cui si aggiungono le ricadute sull’indotto a livello territoriale.

La sostenibilità

Sul fronte della sostenibilità, Conad Centro Nord ha adottato soluzioni per ridurre l’impatto sull’ambiente, ha ottimizzato la logistica e lavorato per il recupero dei rifiuti di imballaggio.

Per quanto riguarda la logistica, è stato ridisegnato l’intero processo, con una diminuzione dell’8,5% dei chilometri percorsi dai mezzi di Conad Centro Nord a fronte di un forte aumento dei colli trasportati (+29,2%), grazie alle attività di sviluppo della rete di vendita e del numero di viaggi effettuati (+30,3%).

Inoltre, in 169 punti di vendita Conad Centro Nord è stato attivato un programma di recupero dei rifiuti di imballaggio, con il recupero di quasi 10mila tonnellate di imballaggi in carta, di 164 tonnellate di plastica e di circa 63 tonnellate di imballaggi in legno. Grazie a quest’attività, è stato possibile evitare emissioni di CO2 per oltre 13.000 tonnellate, risparmiando l’abbattimento di 142.185 alberi.

Iniziative solidali

Nell’ambito dell’iniziativa di sensibilizzazione a favore dell’Emporio Solidale di Pistoia, promossa dai soci Conad insieme alla Caritas Diocesana di Pistoia, ha portato alla raccolta di 10.000 euro,  per fronteggiare la situazione emergenziale causata dal Covid -19. La raccolta ha coinvolto dodici punti di vendita Conad del territorio di competenza della Diocesi pistoiese, nei quali i clienti hanno potuto donare minimo 1 euro alle casse per contribuire al progetto. L’intero importo sarà destinato all’acquisto di beni di prima necessità da inserire negli scaffali dell’Emporio della Solidarietà di Via Ferraris 7, un vero e proprio market attivo a Pistoia, che da oltre tre anni rappresenta un punto di riferimento per la spesa alimentare delle persone che vivono in un temporaneo stato di difficoltà economica.

La cifra raccolta si aggiunge ai 15.720 euro devoluti pochi mesi fa alla Caritas Diocesana di Pistoia per i 60 anni di Conad Nord Ovest.

“La Caritas diocesana ha rilevato nel 2020 e in questi mesi del 2021 un incremento delle richieste da parte di persone vulnerabili con molte nuove povertà soprattutto tra coloro che fino all’inizio della pandemia non avevano bisogno di nessun tipo di aiuto – ricorda Marcello Suppressadirettore Caritas Pistoia -. È necessario prendersi cura tutti insieme di chi vive un momento di difficoltà”.

La rete di Conad Nord Ovest

Conad Centro Nord è presente nelle province di Reggio Emilia, Parma e Piacenza in Emilia-Romagna, nelle province lombarde e in alcune aree della Città Metropolitana di Milano.

  • Punti di vendita totali 277
  • Spazio Conad 4
  • Conad Superstore 43
  • Conad 123
  • Conad City 52
  • Sapori &Dintorni 6
  • Margherita 38
  • Pet Store 11
  • Parafarmacie 27
  • Soci imprenditori 341.

    Recommended Articles

    Leave a Reply