Come pulire le teglie del forno: i metodi naturali per togliere unto e incrostazioni

come-pulire-le-teglie-del-forno:-i-metodi-naturali-per-togliere-unto-e-incrostazioni

Che si tratti di pane, sformati, patate, verdure o biscotti, le teglie da forno sono davvero indispensabili. Malgrado questo, però, sono uno degli strumenti più bistratati in cucina: spesso le utilizziamo per mesi senza un’adeguata pulizia, lasciandole incrostate o unte. In questo modo, però, la teglia si rovinerà facilmente, costringendovi a un nuovo acquisto. Ma come fare allora a pulirla e sgrassarla con metodi casalinghi? Ecco alcuni trucchi che vi serviranno per pulire a fondo le teglie del forno, facendole durare a lungo.

1. Aceto e bicarbonato

L’aceto e il bicarbonato di sodio, se mixati insieme, hanno un elevato potere sgrassante: servirà per togliere quello strato di unto che si è solidificato sul fondo della teglia. Per pulire la teglia mettete dell’aceto di vino in modo che ricopra tutto il fondo; aggiungete quindi il bicarbonato, spargendolo in maniera più uniforme possibile: lasciate agire il composto per mezz’ora almeno. Una volta trascorso il tempo necessario, passate un foglio di carta assorbente in maniera delicata, per eliminare il composto, quindi lavate la teglia con un goccio di sapone e dell’acqua calda.

2. Bicarbonato di sodio e acqua ossigenata

Un trucco per le incrostazioni che non vogliono venire via con il normale lavaggio. Per questo metodo, cospargete prima un po’ di bicarbonato di sodio nella padella, lasciando che formi uno strato ben distribuito; quindi, spruzzate un po’ di acqua ossigenata per bagnare il bicarbonato di sodio e lasciate riposare per circa 2 ore.Successivamente, strofinate la teglia con una spugna, poi lavatela con il normale detersivo per piatti e risciacquate bene, per eliminare ogni residuo. Se dopo questi passaggi sono ancora presenti delle macchie, ripetete l’operazione.

3. Cremor tartaro e aceto bianco

Mescolando il cremor tartaro con un liquido acido come l’aceto bianco si creerà una pasta detergente in grado di rimuovere l’ossidazione e il grasso da metalli come alluminio, ottone e rame, ripristinandone la lucentezza. Se le vostre teglie sono fatte di questi materiali procedete così: distribuite uniformemente il cremor tartaro sulla superficie della teglia; spruzzate poi un po’ di aceto bianco sopra e lasciate asciugare il composto sulla teglia per tutta la notte o per almeno otto ore. Dopo questa lunga attesa, aggiungete  un po’ di acqua calda alla teglia e strofinate bene. Risciacquare con un goccio di sapone e acqua tiepida e, se necessario, ripetete l’operazione.

Recommended Articles

Leave a Reply