Come preparare uno strepitoso piatto a base di gamberetti

come-preparare-uno-strepitoso-piatto-a-base-di-gamberetti

I gamberetti sono tra i crostacei più diffusi. In quanto tali seguono la ferrea disciplina del “bon ton” su come essere consumati sulle tavole di tutto il mondo.

Il Galateo impone alcune semplicissime accortezze da osservare scrupolosamente e diligentemente, per evitare il rischio di incappare in spiacevoli figuracce.

Smartwatch

  • Evitare di imbrattare i vestiti, senza distinzione di tra indumenti propri o altrui. L’utilizzo di appositi “bavagli” estirperà il problema alla radice;
  • dotarsi degli strumenti opportuni per ogni evenienza. È utile comprendere come, ma soprattutto quando, utilizzare al meglio le posate per evitare di commettere errori da principiante;
  • collocare sul tavolo imbandito, accanto al piatto di ciascun commensale, un recipiente dove depositare gli scarti. Così facendo si eviterà di lasciare che gli scarti si trovino “alla rinfusa” nel piatto.
  • utilizzare, sempre e comunque, delle apposite salviette igienizzate per evitare che il sapore della pietanza appena ultimata si ripercuota sulle successive portate.

Chiarite le modalità con cui assaporare, la materia prima, concentriamoci sulla fase successiva che riguarderà come preparare uno strepitoso piatto a base di gamberetti.

Scelta della materia prima

La freschezza del prodotto incide enormemente su come preparare uno strepitoso piatto a base di gamberetti. Il carapace, ovvero il suo l’esoscheletro, deve apparire visivamente solido, compatto e traslucido sono tutti sinonimi per riconoscerne la qualità.

Ci sono circostanze in cui la conoscenza della materia compromette in maniera sostanziale il risultato finale. Una scelta in grado di decretare se la nostra idea troverà spazio nelle cucine di un ristorante stellato oppure alla mensa di un ospedale.

Preparazione preliminare

Come detto il carapace di qualità superiore è duro come la roccia e pressoché impossibile da rimuovere a mani nude. L’utilizzo di appositi utensili faciliterà le operazioni di pulizia e permetterà di ottenere risultati strabilianti. Per quanto concerne testa, arti e antenne, si useranno lunghe e sottili forbici in grado di recidere con durezza il carapace. Le interiora invece verranno “infilzate” da semplicissimi stuzzicadenti di legno molto utili per estrarre il morbido budello.

Ingredienti per una strepitosa zuppa di gamberetti

Per realizzare una prelibata zuppa di gamberi e zucchine, adatta a 4 persone, sono necessari i seguenti ingredienti:

  • 1 kg di gamberetti;
  • 100 g di pomodoro;
  • 200 g di zucchine;
  • 200 g di carote;
  • 100 g di sedano;
  • 100 ml di panna da cucina;
  • 50 ml di olio EVO;
  • 8 pezzi di pane per bruschette;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • 1 porro;
  • Sale e pepe q.b..

Preparazione della zuppa

Scaldare in una pentola circa due litri d’acqua e successivamente aggiungere zucchine e sedano puliti e tagliati a pezzettini. Nel frattempo che l’acqua raggiungerà il bollore, si dovranno lavare i gamberetti per poi aggiungerli nella pentola. Dopo circa 8 minuti, rimuovere i gamberetti ma preservarne il brodetto che andrà colato e aggiunto in seguito. Sminuzzando il porro, l’aglio e le carote si crea la base del soffritto al quale andranno aggiunti il pomodoro e olio EVO.


Usando un fuoco vivace soffriggere il tutto per 2 minuti, allungandolo col brodo di cottura dei gamberetti. Procedere nello sbucciare i gamberetti decidendo a piacere se lasciare o meno il carapace o la coda. Preriscaldare il forno, portandolo a 200°, aggiungere panna alla zuppetta e emulsionare le verdure creando una sorta di purea. Riportare a bollore la zuppa, fino a che non si presenterà estremamente densa e aggiungere i gamberetti.

Lasciato raffreddare il tutto per circa 3 minuti, far abbrustolire il pane nel forno e, raggiunta la doratura desiderata, estrarlo con attenzione. Servire la zuppetta in una scodella accompagnata dal pane.

Recommended Articles

Leave a Reply