Chi spreca le foglie delle fragole sta facendo un grave errore perché possono diventare utilissime in cucina e per la nostra salute

chi-spreca-le-foglie-delle-fragole-sta-facendo-un-grave-errore-perche-possono-diventare-utilissime-in-cucina-e-per-la-nostra-salute

Le fragole sono uno dei frutti più amati e consumati in questo periodo dell’anno. Le utilizziamo per la macedonia, come base per fantastici dolci o le abbiniamo semplicemente alla panna montata. Della fragola, di solito, mangiamo solo il frutto dopo aver rimosso il picciolo con le foglioline. Ma dopo aver letto questo articolo smetteremo di farlo. Chi spreca le foglie delle fragole sta facendo un grave errore perché possono diventare utilissime in cucina e per la nostra salute.

Come usarle in cucina

Il metodo più semplice per riutilizzare le foglie di fragola è quello di sostituirle ad altre spezie come condimento per l’insalata. Togliamo origano e basilico e sostituiamolo con le foglioline del picciolo sminuzzate. Daremo un sapore decisamente esotico ai nostri condimenti estivi.

Aloe

In alternativa possiamo utilizzarle per realizzare un incredibile pesto. Ci basterà prendere 30 grammi di foglioline, mezzo etto di basilico, uno spicchio d’aglio, dei pinoli, olio e sale.

Mettiamo in un mortaio uno spicchio d’aglio e le foglie di basilico e fragola. Pestiamo bene aggiungendo il sale e quando la salsa diventa verde aggiungiamo via via il resto degli ingredienti. In pochi minuti avremo un sugo da far invidia agli chef stellati.

Chi spreca le foglie delle fragole sta facendo un grave errore perché possono diventare utilissime in cucina e per la nostra salute: curiamoci con le fragole

Sembra incredibile ma le foglie di fragola contengono più sostanze benefiche rispetto ai frutti stessi e sono ricche di flavonoidi e tannini. Se vogliamo sfruttare al massimo le loro proprietà diuretiche e antiossidanti possiamo preparare un fantastico infuso depurativo.

Prepariamo una ciotola con dieci grammi di foglie sminuzzate. Nel frattempo mettiamo a bollire l’acqua in un pentolino da tè e quando è pronta aggiungiamo le foglie. Lasciamo in infusione per qualche minuto e filtriamo il composto.

Una volta raffreddato potremo berlo anche due o tre volte al giorno e in poco tempo noteremo i primi miglioramenti. Se il gusto è troppo forte possiamo aggiungere all’infuso un cucchiaino di miele o dello zucchero di canna non trattato.

Recommended Articles

Leave a Reply