casa,-voglia-di-novita!

casa naturale



Il rientro dalle vacanze e il successivo cambio di stagione sono periodi in cui si accentua la voglia di cambiare look alla propria casa, alleggerendola anche dei tanti, troppi oggetti che, come sempre, si accumulano e appesantiscono la vita di tutti i giorni. Ecco qualche piccolo consiglio per stare più leggeri e circondarsi solo di cose belle e utili

A settembre si riparte con tutto, anche con la casa! E se avete voglia di novità ma non volete spendere troppo, siamo pronti a darvi qualche suggerimento.

Camera da letto il tempo del riposo

Provate a cambiare il copriletto, scegliete tinte pastello, riposanti, luminose, aggiungete dei cuscini vicino alla spalliera, sempre utilizzando colori chiari e togliete i soprammobili che non vi “rappresentano” più e appesantiscono solo l’atmosfera.

Lasciate dello spazio vuoto, del bianco, in modo da non sentirvi sopraffatti dagli oggetti e poter “respirare” più liberamente.

La stanza da letto è il tempio del riposo, cercate di lasciare fuori tutto ciò che stimola la mente (computer, tablet, documenti di lavoro) e date spazio invece al cuore, conservando solo ciò che ha un significato emotivo importante e vi trasmette sensazioni di pace, tranquillità e calore.

Sì a qualche candela, i libri preferiti e quelli in lettura sul comodino, lampade dalla luce calda, e una poltrona, anche in stile vintage, per sedervi a leggere o più semplicemente per appoggiare qualche abito.

Parola d’ordine è eliminare il superfluo e lasciare spazio solo a ciò che vi fa sentire veramente bene, prediligendo tessuti naturali, legno e colori chiari alle pareti.

Soggiorno, il vostro biglietto da visita

Se la camera da letto è intima e privata, legata alla sfera affettiva, il soggiorno racconta quello che vi piace, le vostre ambizioni, l’apertura verso gli amici e il piacere di condividere con loro bei momenti. Dopo mesi in cui la casa è stata il rifugio per difendervi dal pericolo della pandemia, ora potete iniziare ad aprire le porte alle cene con amici e parenti, a qualche aperitivo, e il soggiorno è il luogo in cui tutto ciò prende forma.

Se volete renderlo più adatto agli inviti non riempitelo troppo, fate un rapido check dei mobili che lo occupano, credenze, mobiletti, poltroncine, tavolini, e valutate se è proprio tutto così indispensabile.

Date la preferenza a un bel tavolo grande attorno al quale chiacchierare e consumare del buon cibo, divani ampi, comodi, non troppo ingessati e tante piante per dare un tocco green e un’immagine “viva” alla vostra casa.

Lasciate solo foto e quadri che vi trasmettono sensazioni belle, importanti, tutto il resto può essere conservato in dei comodi cassetti. L’importante è non riempire troppo l’ambiente, alternare spazi pieni e vuoti.

Se volete dare un’aria più luminosa al soggiorno basta anche solo cambiare qualche cuscino, ricoprire il divano con plaid o teli copritutto dai toni pastello, dipingere una sola parete della stanza con tinte chiare che accentuano il bianco delle altre pareti e mettere diversi punti luce per poter diversificare l’intensità luminosa a seconda della situazione.

Anche mixare vari stili d’arredo rende l’ambiente più vivace e creativo. Insieme a mobili con linee moderne o classiche ci sta benissimo la poltrona della nonna, la credenza antica o il baule.

Cucina, creativa e ordinata

Amate le cucine “tutto esposto” con mensole piene di barattoli o preferite lo stile moderno, più asettico e ordinato, in cui tutto è adeguatamente contenuto in appositi armadietti e l’occhio può spaziare su superfici lisce e tirate a lucido? In entrambi i casi, basta poco per dare un tocco di novità all’ambiente più creativo della casa.

Se volete inserire qualche elemento a vista create una mensola con esposti gli aromi, anche in vaso se ne avete la possibilità, o grossi barattoli con la pasta o i legumi, o i cereali in chicco, facendo attenzione a mantenere sempre tutto ben ordinato e a non dimenticare le scadenze dei prodotti.

Molto fashion sono anche le mensole o gli antichi pensili in cui esporre a vista servizi da tè, piattini di tutti i tipi – ottimi anche se diversi uno dall’altro, bicchierini, vasetti, tisane….

Se invece avete già una cucina molto “esposta” e vi servono spazi in cui conservare gli alimenti senza rispettare troppe regole estetiche, provate a mettere una tendina,  scegliendo stoffe in linea con il vostro arredo, a chiusura di un armadietto o sotto il lavello. Potete così ottenere un’alternanza di spazi aperti e chiusi creando al contempo un ambiente molto personalizzato.

Anche in cucina, un tocco green è l’ideale. Se avete abbastanza luce e un buon ricambio d’aria le aromatiche sono perfette, ma vanno bene anche piante ricadenti o grasse.

I frigoriferi a vista vanno per la maggiore, ma è consigliabile non riempirne la superficie di magneti e foglietti di ogni genere con appuntate scadenze, orari scolastici e altri appuntamenti. Alla bacheca è meglio dedicare un posticino in anticamera e riservare al frigo solo qualche ricordo, molto selezionato e rinnovato spesso.

Un’idea carina e assolutamente low cost è appendere una piccola lavagnetta in cui scrivere ogni giorno, magari prima di uscire di casa al mattino, il menu della sera: aiuta ad arrivare più preparati al momento della cena, a mangiare meglio perché si può ragionare di più sulla preparazione del pasto e, se ci sono bambini in casa, li esorta ad elaborare in anticipo eventuali novità o il tanto temuto “minestrone”.

Bagno, fresco e accogliente

Ecco la stanza forse più difficile da gestire e rendere accogliente, soprattutto se in casa si è in tanti.

Prima cosa svuotate i cassetti, liberate le mensole e fate una vera e propria cernita di cosa usate e cosa no. Cosmetici abbandonati da anni, bagnoschiuma ricevuti in regalo e mai usati, creme scadute, campioncini di profumi che mai metterete.

Regalate, buttate ciò che non è più utilizzabile, e finite di usare anche ciò che non ritenete molto adatto alla vostra pelle magari su altre parti del corpo: una crema viso che non riuscite più a mettere, ad esempio, si può usare per il corpo o per i piedi.

Se siete abbastanza ordinati, mantenete creme e cosmetici a vista ma tenete presente che questi scaffali richiederanno una cura costante.

Anche in questa stanza mixare gli stili fa sempre un bell’effetto: un piccolo scrittoio antico a fare da toilette o uno specchio retrò in un contesto moderno, danno un tocco molto fashion alla stanza da bagno.

Provate anche a inserire un armadietto senza ante o degli scaffali in cui impilare gli asciugamani, facendo attenzione agli accostamenti cromatici.

Qualche foto raffigurante mare, laghi o comunque soggetti naturalistici, anche in bianco e nero, rilassa e rende l’ambiente meno asettico.

Fondamentale una candela o un profumatore d’ambiente che diano sempre la sensazione di freschezza.

Se poi volete dare un tocco di classe in più alla vostra stanza beauty, rovesciate shampoo, balsamo, bagnoschiuma, tutto ciò che usate sotto la doccia, in barattoli trasparenti mettendo apposite etichette resistenti all’acqua. Renderà lo spazio doccia molto ordinato e piacevole.



Recommended Articles

Leave a Reply