Carne sintetica: Singapore è il primo Stato al mondo ad approvare la vendita di pepite di pollo create in laboratorio

carne-sintetica:-singapore-e-il-primo-stato-al-mondo-ad-approvare-la-vendita-di-pepite-di-pollo-create-in-laboratorio

Prodotta in laboratorio e no-kill, ossia non proveniente da animali macellati: le autorità sanitarie di Singapore hanno dato il via libera alla vendita di “nuggets” ottenuti da carne di pollo “coltivata”. È la prima volta che accade nel mondo. La carne no-kill, sarà lanciata in un ristorante a breve termine, ma il prezzo ancora non si conosce. Potremo presto dire addio agli allevamenti animali, agli steroidi, agli antibiotici e alla macellazione?

Il procedimento è stato messo a punto dalla start up californiana Eat Just, dopo due anni di lavorazione prima di ottebere il via libera da parte di una commissione di sette persone che ha valutato tutte le fasi del processo di produzione.

No kill eggs: se mangi queste uova, potresti salvare miliardi di pulcini

Già altre varianti di carne a base vegetale (come quelle BeyondMeat Inc e Impossible Foods), sono sempre più presenti sugli scaffali dei supermercati o nei ristoranti, ma la cosiddetta “carne pulita” o “coltivata”, che viene creata a partire da cellule muscolari animali in laboratorio, è ancora in una fase iniziale visti i costi di produzione abbastanza elevati: la tecnica consiste nel prelevare cellule staminali del grasso o del muscolo di un animale in un mezzo di coltura che nutre le cellule, aiutando la crescita del tessuto.

Ed è così che le pepite di pollo di Eat Just sono state ottenute, mescolando proprio la carne ricavata facendo crescere le cellule prelevate da un animale con proteine di origine vegetale.

Il costo non è stato ancora reso noto, ma sarà sicuramente inferiore rispetto agli oltre 300mila dollari del primo hamburger ‘sintetico’ nato nel 2013.

Fonte:

Leggi anche:

Recommended Articles

Leave a Reply