Cardi, perché sono super per depurarsi in inverno e ritornare in forma

cardi,-perche-sono-super-per-depurarsi-in-inverno-e-ritornare-in-forma

In inverno è frequente sentirsi più gonfi, appesantiti e affaticati per via di menu e piatti particolarmente ricchi di grassi e zuccheri. I cardi inseriti in una dieta sana ed equilibrata possono rivelarsi degli ottimi alleati a tavola per affrontare il problema. Questi ortaggi, di stagione fino a febbraio, grazie alle loro proprietà depurative hanno il grande vantaggio di attivare i processi di disintossicazione e favorire i processi di “pulizia” dell’organismo. Vediamo nel dettaglio con l’aiuto della nutrizionista Valentina Galiazzo, specialista in biochimica clinica, perché i cardi sono super per depurarsi in inverno.

Danno una mano al pancreas

Uno dei vantaggi dei cardi, conosciuti anche come carciofi selvatici, è che hanno un ridotto contenuto calorico: apportano circa 17 calorie ogni 100 grammi. Consumati all’inizio del pasto, crudi in pinzimonio oppure cotti, favoriscono il lavoro del pancreas. «Le fibre di cui sono ricche formano una sorta di gel che rallenta l’assorbimento degli zuccheri e dei grassi presenti nei piatti successivi e di conseguenza anche la produzione di insulina da parte del pancreas».

Sgonfiano

I cardi hanno ottime proprietà diuretiche. «Sono ricchi di acqua e minerali che agevolano la funzionalità dei reni. Sono una buona fonte di magnesio e potassio, che stimolano l’eliminazione dei liquidi in eccesso», dice la nutrizionista Valentina Galiazzo. «I cardi contengono poi acido ascorbico (o vitamina C), che grazie alla sua spiccata azione antinfiammatoria, favorisce la circolazione e aiuta a contrastare gonfiori, ritenzione e cellulite».

Favoriscono il lavoro del fegato

I cardi sono anche degli ottimi alleati della funzione epatica. «Sono fonte di antiossidanti che stimolano il lavoro del fegato, un organo fondamentale per eliminare le sostanze di scarto in eccesso che a lungo andare favoriscono l’aumento di peso e l’insorgenza di tanti disturbi. I cardi in particolare assicurano cinarina, una sostanza presente anche nei carciofi, che stimola la produzione della bile, un liquido coinvolto nel metabolismo dei grassi e della loro digestione e nella sintesi del colesterolo e dei trigliceridi».

 Aiutano la regolarità intestinale

I cardi sono ottimi per chi soffre di intestino pigro. «Le fibre di cui sono fonte agevolano il transito del cibo, favoriscono lo svuotamento della cistifellea e facilitano la digestione, contrastando l’accumulo di gas intestinali in eccesso, responsabili del senso di pesantezza».

Recommended Articles

Leave a Reply