Carciofi in tegame con aglio, prezzemolo e acciughe: come cucinarli

carciofi-in-tegame-con-aglio,-prezzemolo-e-acciughe:-come-cucinarli

Stampa

Descrizione

I carciofi alla villanella sono un tradizionale contorno tipico della cucina siciliana, originario di Palermo e spesso servito anche nelle grandi occasioni, nonostante la sua semplicità. I cacocciuli a viddaniedda sono a tutti gli effetti una delle specialità palermitane più sfiziose e invitanti per chi ama i carciofi e la cucina di una volta, rustica e genuina. Gli ingredienti con cui vengono cucinati sono pochi ma buoni: aglio, prezzemolo e acciughe, con l’aggiunta opzionale del caciocavallo grattugiato. Provateli e serviteli caldi con del pane casereccio tostato: sono così deliziosi che non potrete resistergli!


Ingredienti

  • 8 carciofi puliti;
  • 4 acciughe sott’olio;
  • 2 spicchi d’aglio;
  • 1 mazzetto di prezzemolo;
  • 1 cucchiaio di pangrattato;
  • q.b. olio extravergine d’oliva;
  • q.b. sale e pepe.

Istruzioni

  1. Pulite i carciofi mantenendoli integri: tagliate le punte con un coltello e scavate la parte interna con un coltellino, dopodiché immergeteli in acqua acidulata con limone per evitare che anneriscano.
  2. Preparate un battuto di aglio, prezzemolo e acciughe, unite il pangrattato e mescolate il tutto, aggiungendo anche un filo d’olio extravergine d’oliva, sale e pepe.
  3. Farcite con la miscela ottenuta i carciofi e rosolateli all’interno di un tegame con olio extravergine d’oliva, dopodiché aggiungete acqua o brodo caldo sul fondo, fino a coprirli per metà.
  4. Cuocete i carciofi alla villanella a fuoco dolce per circa 30 minuti, dopodiché scolateli e serviteli caldi, aggiungendo a piacere del caciocavallo grattugiato.

Recommended Articles

Leave a Reply