Canederli tirolesi: la ricetta tradizionale del Trentino

canederli-tirolesi:-la-ricetta-tradizionale-del-trentino

ricetta-canederli-tirolesi

Gli gnocchi sono un primo piatto estremamente diffuso sul nostro territorio, adattati di regione in regione in base alle varie tradizioni culinarie. Oggi scopriremo assieme la ricetta per i canederli tirolesi, detti anche knodel. Ovviamente questo tipo di preparazione nasconde numerosi segreti, spesso tramandati tra i membri della famiglia, e anche noi dopo qualche tentativo saremo in grado di regolare gli ingredienti in base alle nostre preferenze!

Ingredienti per i canederli tirolesi

Per la ricetta dei canederli tirolesi avremo bisogno di:

– 250g di pane raffermo

– 150g di speck

– 250g di latte

– 50g di cipolle

– 2 uova medie

– 10g di burro

– Pepe

– Prezzemolo

– Erba cipollina

Procedimento per preparare i canederli tirolesi

La ricetta dei canederli tirolesi è abbastanza semplice e non richiederà molto tempo.


Iniziamo preparando il brodo di carne, che dovremo tenere in caldo aiutandoci con un coperchio, lasciamolo sul fuoco dolce per tutta la preparazione. Ora tritiamo le cipolle e tagliamo lo speck a pezzi piccoli, cuociamoli per circa 5 minuti in una padella dove avremo fatto scogliere anche il burro.

Procediamo tritando l’erba cipollina e il prezzemolo, che metteremo un attimo da parte. Spezzettiamo il pane raffermo dentro ad una ciotola. Aggiungiamo il latte, le uova, le due erbe tritate e lo speck cotto. Mischiamo con cura, premurandoci di aggiungere altro latte nel caso l’impasto fosse troppo asciutto, oppure un po’ di farina se fosse appiccicoso e molle.

Con le mani umide preleviamo un po’ di impasto dalla ciotola, creando delle sfere di circa 5 cm di diametro. Una volta finito di creare i canederli tirolesi, andiamo a cuocerli dentro al brodo bollente per circa 15 minuti. Serviamone 2 o 3 a testa, decidedo se aggiungere anche il brodo al piatto o lasciarli asciutti.

Leggi anche:

Un buon abbinamento ai canederli sono gli sformatini di spinaci, scopri qui la ricetta di questo prelibato antipasto!

Dalla tradizione tirolese a quella napoletana, scopri come preparare il gattò di patate!

Infine, scopri la tradizione culinaria della valtellina con la ricetta dei pizzoccheri tipici.

Recommended Articles

Leave a Reply