Caffè VS tè verde: differenze, benefici e controindicazioni delle due bevande più amate al mondo

caffe-vs-te-verde:-differenze,-benefici-e-controindicazioni-delle-due-bevande-piu-amate-al-mondo

Caffè e tè verde sono bevade ricche di benefici per la salute ma anche controindicazioni. Quali differenze e quale preferire?

In termini di salute, uno non è migliore dell’altro anche se ci sono alcune importanti differenze, ad esempio il caffè contiene circa tre volte più caffeina del tè verde

Il tè verde e il caffè hanno tantissimi benefici e forniscono entrambi una gran quantità di antiossidanti, che proteggono il nostro organismo da diverse patologie.

Differenze: quantità di caffeina presente

Se sei alla ricerca di una bevanda che ti faccia sentire sveglio ed energico sin da subito, il caffè potrebbe essere la scelta migliore. Il motivo? Rispetto al tè verde contiene più caffeina; una tazza di ogni bevanda contiene:

  • Caffè: 91,8 milligrammi
  • Tè verde: 29,4 milligrammi

Ovviamente, assumere elevate quantità di caffeina non fa sempre bene; infatti, la ricerca sostiene che alcune persone non hanno problemi a bere caffè durante il giorno e anche prima di coricarsi, mentre altri possono sentirsi nervosi o ansiosi, o ancora avere problemi ad addormentarsi dopo aver consumato bevande con caffeina. (Leggi anche: Il tè verde contiene caffeina?)

Se sei sensibile alla caffeina, ma desideri ancora la spinta energetica che ti dà, potresti passare dal caffè a qualcosa a più basso contenuto di caffeina, appunto come il tè verde. (Leggi anche: I segnali che il tuo corpo ti manda per dirti che stai consumando troppa caffeina)

Il tè verde e il caffè sono entrambi ricchi di antiossidanti

Gli antiossidanti sono molto importanti per la salute del nostro organismo, in quanto aiutano a proteggere le cellule dallo stress ossidativo, e possono ridurre il rischio di malattie.

Il caffè è ricco di antiossidanti fenolici; in più, la qualità torrefatta è una miscela complessa che contiene più di 1.000 composti bioattivi dagli effetti antiossidanti.

Gli antiossidanti presenti nel caffè hanno un diversi di effetti benefici; ad esempio, l’acido clorogenico è efficace per la salute del cervello e può migliorare anche la salute metabolica.

Anche il tè verde ha molti antiossidanti polifenolici: catechine e flavonoli sono i principali polifenoli presenti nel tè verde. I flavonoli includono: 

  • miricetina, 
  • quercetina, 
  • cemferolo, 
  • acido clorogenico, 
  • acido cumarilchinico
  • teogallina.

L’epigallocatechina gallato (EGCG) è una catechina ed è uno degli antiossidanti più conosciuti che troviamo nel tè verde. Tra i benefici principali segnaliamo l’efficacia antitumorale, neuroprotettiva, antidiabetica e antinfiammatoria. (Leggi anche: Te’ verde: un naturale concentrato di antiossidanti)

Entrambe le bevande possono ridurre il rischio di malattie

Il tè verde e il caffè possono ridurre il rischio di sviluppare varie patologie, anche gravi; per tale ragione entrambe le bevande possono far parte di una dieta sana.

Gli amanti del caffè saranno felici di sapere che berlo regolarmente può addirittura proteggere dal rischio di malattie cardiache, alcuni tipi di cancro, malattie del fegato e diabete. Bere caffè è stato anche collegato a un minor rischio di depressione, obesità e declino cognitivo. Recenti studi hanno sottolineato anche la capacità del caffè, al pari del tè verde, di ridurre il grasso corporeo.

Bere il tè verde, invece, può aiutare a mantenere una pressione sanguigna sana e può aiutare a ridurre il rischio di sviluppare problematiche di salute come diabete, malattie cardiache e alcuni tipi di cancro. Il tè verde contiene un amminoacido chiamato L-teanina, che ha proprietà calmanti e antistress.

Una tazza di tè verde contiene circa 25 milligrammi di L-teanina, ma per avere un effetto positivo sulla nostra salute occorre bere molte tazze di tè verde al giorno. Un’altra versione del tè verde è la tipologia matcha; si tratta di un tipo specifico di tè realizzato con polvere matcha, che contiene circa due volte più L-teanina del sencha, un altro tipo di tè verde. 

Perché scegliere il tè verde rispetto al caffè?

Il tè verde è ottimo se vuoi assumere meno caffeina, o se sei sensibile alla caffeina, o ancora se ti senti nervoso o ansioso dopo aver bevuto il caffè, poiché sebbene il tè verde contenga caffeina, fornisce circa tre volte meno caffeina rispetto alla stessa quantità di caffè.

Ovviamente, se hai bisogno di una maggiore quantità di caffeina o desideri utilizzare bevande contenenti caffeina per migliorare le prestazioni atletiche prima di un allenamento, il caffè è la scelta migliore. (Leggi anche: Tè verde, tutti gli straordinari benefici supportati dalla scienza)

Tuttavia, consumare troppa caffeina può portare a problemi di sonno, irrequietezza e altri effetti indesiderati, anche se non si è sensibili a questa sostanza.

Caffè e tè verde: alcuni consigli

Un ottimo modo per ridurre la caffeina e aggiungere più antiossidanti e altri composti benefici alla tua dieta è bere una tazza di caffè al mattino, e poi gustare una tazza di tè verde leggermente caffeinato nel pomeriggio.

Tra gli altri consigli, ricorda che il caffè e il tè verde sono efficaci e salutari se consumati da soli,  ma mescolarli con altri ingredienti (come lo zucchero aggiunto) potrebbe annullare questi effetti positivi.

Inoltre, bere bevande zuccherate può mettere a dura prova denti e gengive; di conseguenza, ti consigliamo di non usare molti componenti aggiuntivi, come sciroppi aromatizzati e zuccheri. (Leggi anche: Il trucco più semplice del mondo per rendere il tuo tè verde ancora più salutare)

Gli adulti sani dovrebbero assumere meno di 400 milligrammi di caffeina, ossia circa 4 tazze di caffè o 13 tazze di tè verde. Le donne in dolce attesa o che allattano dovrebbero mantenere, invece, l’assunzione di caffeina a meno di 200 milligrammi al giorno.

La caffeina può peggiorare l’ansia e i sintomi di alcune condizioni di salute mentale. Quindi, se soffri di ansia è meglio ridurre le bevande contenenti caffeina, come appunto caffè e tè verde.

La caffeina può anche causare mal di testa e palpitazioni cardiache, può influire negativamente sul sonno e dormire troppo poco non fa bene alla salute generale. Quindi, per evitare effetti collaterali sul riposo, gli esperti raccomandano di smettere di assumere caffeina 6 ore prima di andare a letto.

E per entrambe le bevande, mai assumerle bollenti! (Leggi anche: Bere caffè e tè bollenti raddoppia il rischio di tumore all’esofago. Lo studio)

Sul caffè ti potrebbero interessare:

Sul tè verde: 

Recommended Articles

Leave a Reply