Bar d’Italia del Gambero Rosso Premio speciale alla resilienza

bar-d’italia-del-gambero-rosso-
premio-speciale-alla-resilienza

È stata presentata la 21ª edizione della guida Bar d’Italia di Gambero Rosso realizzata in partnership con illycaffè. Un’edizione che celebra quel semplice, ma fondamentale rito del caffè al bar. In questo difficile 2020, l’importanza dei bar e la possibilità, anche con limitazioni, di accedervi è stata recepita da tutti come una speranza di ritorno alla normalità. La maggior parte dei bar, nonostante le pesantissime difficoltà economiche, durante il lockdown, ha dato prova di intraprendenza e lungimiranza: ristrutturazioni per ampliare spazi, potenziamento degli e-shop, innovativi servizi di asporto e delivery, nuove e coraggiose aperture.

I premi della Guida - Bar d'Italia del Gambero Rosso Premio speciale alla resilienza

I premi della Guida

Un bel segnale, non solo per il comparto ma per il Made in Italy in generale. Prova, ancora una volta, del genio italico e della sua grandissima capacità di trasformare la difficoltà in opportunità. Un comparto dinamico, al di là delle aspettative, toccato con mano durante le visite svolte nei mesi scorsi lungo la Penisola e che continua a dare prova di resistenza dopo i provvedimenti dei giorni scorsi. La ventunesima edizione di Guida Bar d’Italia, che fino a qualche mese fa sembrava impossibile realizzare, si rivela forse la più bella. Non fosse altro perché è la prima di una nuova era, nella quale a fare la differenza sarà più che mai l’attenzione ai consumatori e la cura dei particolari. A cominciare da una tazzina di caffè.

«Da sempre i bar sono sinonimo di italianità – dichiara il presidente Paolo Cuccia – il settore ha dimostrato e continua a dimostrare un grande spirito di resilienza, di innovazione e voglia di mettersi in gioco con nuove formule che ci regalano un nuovo modo di vivere il rito del caffè al bar. Le Istituzioni devono, compatibilmente con la massima protezione per i lavoratori e i consumatori, proteggere questo comparto sia per gli aspetti occupazionali che per la importanza che rivestono nei consumi di qualità e nelle esigenze del pubblico». «Tutto il mondo Horeca sta vivendo un momento di crisi – continua l’amministratore delegato Luigi Salerno – ma da questo momento stanno nascendo nuove idee, nuove possibilità e una nuova visione per il futuro. I premiati della guida Bar d’Italia sono l’emblema di questa trasformazione. Come Gambero Rosso ci impegniamo a supportare i professionisti del settore in questa nuova quotidianità, in cui il bar è e deve continuare ad essere un punto fermo della nostra routine».

Continua il supporto di illycaffè a Guida Bar d’Italia Gambero Rosso, in un anno segnato della pandemia del covid-19, che in pochi mesi è riuscita a modificare molte delle nostre abitudini, rendendo difficoltosa l’attività di tanti settori e più che mai di quello Horeca. «Mai come oggi è importante fermarsi a riflettere sull’universo del bar, un settore che traina la nostra economia, così duramente colpito dagli effetti di questa crisi, per affrontare non solo le problematiche del presente, ma soprattutto per interrogarsi sul futuro, adattandosi a ciò che probabilmente sarà la nuova normalità», dichiara Massimiliano Pogliani, amministratore delegato di illycaffè.

LA GUIDA

EDIZIONE SPECIALE

PREMIO ILLY BAR DELL’ANNO 2021

Da diciassette anni la proclamazione del premio illy bar dell’anno scelto da una giuria di esperti e giornalisti enogastronomici è il momento clou della presentazione della Guida. Fino all’anno scorso la scelta arriva dopo un’attenta disamina del format e dei prodotti del locale. Ma il 2020 non è stato un anno come tutti gli altri, la pandemia ha sconvolto tutto, e anche il settore enogastronomico ha subìto contraccolpi pesantissimi. Proprio per questo Gambero Rosso e illycaffè hanno pensato per Guida Bar d’Italia 2021 ad un’edizione speciale del premio, fortemente legata alla congiuntura attuale. Un premio riservato a chi, fatte salve qualità del prodotto e del servizio, ha dato prova di particolare resilienza. Per selezionare i nominativi, sono state coinvolte alcune delle “stelle” e alcuni esercizi premiati una o più volte come bar dell’anno: nessuno meglio di loro, protagonisti sul campo, poteva avere “le carte in regola” e la sensibilità per selezionare i nominativi giusti. Con un bellissimo gioco di squadra sono stati scelti tre diversi bar: tre storie diversissime fra loro (due al nord in regioni particolarmente colpite dal Covid-19 e una al sud) ma fortemente simboliche.

I VINCITORI

Caffè Cavour 1880 – BERGAMO

Per il contributo della famiglia Cerea nei confronti della città di Bergamo nel momento di massima crisi pandemica, attraverso la gestione della mensa dell’ospedale da campo e dando il via a un circolo virtuoso che ha coinvolto vari professionisti della zona. Una testimonianza di coraggio, impegno e senso di responsabilità verso la comunità locale.

Ciak – VENEZIA

Come esempio di una piccola grande realtà, appena uscita dalla tragedia dell’allagamento che ha duramente colpito Venezia lo scorso novembre, ha saputo fronteggiare con ammirevole spirito di imprenditoriale, la pandemia in primis e gli effetti collaterali dovuti alla carenza di turisti internazionali che ha toccato tutte le città d’arte, guardando sempre avanti.

Tropical Bar – CASTELLAMMARE DEL GOLFO [TP]

Simbolo di lungimiranza e visione a lungo termine. Una piccola realtà che in un momento di grande crisi ha affrontato la perdita della clientela legata al turismo con strategie di fidelizzazione e conquista di quella locale con una serie di efficaci iniziative e investimenti ben strutturati che prevedono anche la crescita formativa del personale.

I PREMI

Tre chicchi & Tre tazzine 2021



Piemonte

  • Canterino – Biella;
  • Converso – Bra (Cn);
  • Baratti & Milano – Torino;
  • Caffè Mulassano – Torino;
  • Bar Zucca – Torino

Liguria

  • Douce – Genova;
  • Murena Suite – Genova

Lombardia

  • La Pasqualina – Almenno San Bartolomeo (BG);
  • Sirani – Bagnolo Mella (BS);
  • Bedussi – Brescia;
  • In Croissanteria Lab – Carobbio degli Angeli (BG);
  • Colzani – Cassago Brianza (LC);
  • Pasticceria Sartori – Erba (CO);
  • Pasticceria Roberto – Erbusco (BS);
  • Pavé – Milano; Marelet – Treviglio (BG);
  • Morlacchi – Zanica (BG)

Veneto

  • Olivieri 1882 – Arzignano (VI);
  • Il Chiosco – Lonigo (VI);
  • Biasetto – Padova;
  • Amo – Venezia;
  • Gran Caffè Quadri – Venezia

Friuli-Venezia Giulia

  • Caffetteria Torinese – Palmanova (Ud);
  • Vatta – Trieste

Emilia-Romagna

  • Gino Fabbri Pasticcere – Bologna;
  • Staccoli Caffè – Cattolica (RN);
  • Bar Roma – Novellara (RE);
  • Dolce Salato – Pianoro (BO);
  • Nuova Pasticceria Lady – San Secondo Parmense (PR)

Toscana

  • Tuttobene – Campi Bisenzio (FI);
  • Gilli – Firenze; Paszkowski – Firenze

Marche

  • Picchio – Loreto (AN)

Lazio

  • Spazio Bar e Cucina – Roma
  • Abruzzo Caprice – Pescara
  • Campania Sal De Riso Costa D’Amalfi – Minori (SA)
  • Puglia 300 Mila Lounge – Lecce
  • Sicilia Sciampagna – Marineo (Pa); Antico Caffè Spinnato – Palermo

Le Stelle

I locali che per almeno dieci anni consecutivi hanno conquistato Tre Tazzine & Tre Chicchi

Canterino – Biella;

  • Converso – Bra (CN);
  • Relais Cuba Chocolat Restaurant Cafè – Cuneo;
  • Baratti & Milano – Torino;
  • Caffè Mulassano – Torino;
  • Caffè Platti – Torino;
  • Murena Suite – Genova;
  • Sirani – Bagnolo Mella (BG);
  • Zilioli – Brescia;
  • Colzani – Cassago Brianza (LC);
  • Biasetto – Padova;
  • Bar Dandolo dell’Hotel Danieli – Venezia;
  • Caffetteria Torinese – Palmanova (UD);
  • Via Delle Torri – Trieste;
  • Nuova Pasticceria Lady – San Secondo Parmense (PR);
  • Tuttobene – Campi Bisenzio (FI);
  • Stravinskij Bar dell’Hotel De Russie – Roma;
  • Caprice – Pescara;
  • 300 Mila Lounge – Lecce;
  • Caffè Sicilia – Noto (SR);
  • Antico Caffè Spinnato – Palermo

Premio Aperitivo dell’Anno

  • Patisserie Michele & Co. – Perugia

I Migliori Cocktail Bar d’Albergo

  • Valle D’Aosta Boulder Bar del Camp Zero Active Luxury Resort – Ayas (AO)
  • Piemonte American Bar del Grand Hotel Sitea – Torino
  • Lombardia Gin Lounge del Grand Hotel Fasano – Gardone Riviera (BS)
  • Veneto Bar Dandolo dell’Hotel Danieli – Venezia; Gabbiano del Belmond Hotel Cipriani – Venezia
  • Toscana Picteau Bistrot & Bar dell’Hotel Lungarno  Firenze
  • Lazio In Salotto dell’Hotel Vilòn – Roma
  • Campania Dry Martini By Javier De Las Muelas at The Majestic Palace Hotel Sorrento – Sant’Agnello (NA)
  • Puglia Bar del Portico di Borgo Egnazia – Fasano (BR)
  • Sicilia Signum Bar dell’Hotel Signum – Salina (ME)

I Migliori cocktail bar

  • Piemonte: La Drogheria – Torino
  • Lombardia: Carico – Milano
  • Veneto: Il Mercante – Venezia
  • Emilia-Romagna: Emporio 1920 – Bologna
  • Toscana: Locale – Firenze
  • Lazio: La Punta Expendio de Agave – Roma
  • Campania: Laboratorio Folkloristico – Pomigliano D’Arco (NA)
  • Puglia: Lefty by Klax – Orta Nova (FG)
  • Calabria: Aspro Cocktail Bar – Santa Cristina d’Aspromonte [RC]
  • Sardegna: Spirits Boutique – Olbia

HOME
 > 
LIBRI e GUIDE
 > 
GUIDE
 > 
Bar d’Italia del Gambero Rosso
Premio speciale alla resilienza – Italia a Tavola

Recommended Articles

Leave a Reply