Antonella Clerici | Il segreto dell’antipasto di Natale | “Lo preparerà Maelle!”

antonella-clerici-|-il-segreto-dell’antipasto-di-natale-|-“lo-preparera-maelle!”

Antonella Clerici si prepara come tutti a celebrare le festività e svela il segreto dell’antipasto: lo preparerà la sua Maelle, con una ricetta che ognuno potrà provare a casa.

Antonella Clerici il segreto antipasto di Natale di Maelle ricettasprint

Dal menù agli ospiti, ecco come la bionda conduttrice trascorrerà l’ormai prossimo giorno speciale. Reduce da un grandissimo successo con ‘The Voice Senior’, classificatosi in vetta tra i programmi più seguiti del prime time di domenica, la Clerici è pronta a concludere l’anno in bellezza. Soltanto nella mattinata di ieri infatti, ‘E’ Sempre Mezzogiorno’ ha collezionato oltre il quindici per cento di share, numeri da sogno almeno fino a qualche mese fa per una fascia d’ascolto decisamente delicata. Le novità proposte da Antonella hanno segnato il suo grande rientro sul piccolo schermo, ma soprattutto il ritorno di trasmissioni piacevoli, gioiose e genuine come poche.

Ingredienti che, messi insieme, hanno formato il mix perfetto, il dolce epilogo per un periodo decisamente difficile, anche sul fronte della produzione televisiva. La Clerici infatti nuota contro corrente in un mare in tempesta che ha causato la cancellazione di tanti programmi che da anni caratterizzavano i palinsesti della rete sovrana. La pandemia, l’emergenza sanitaria e parallelamente quella economica hanno infatti investito tutti i settori. Per cui i vertici aziendali hanno dovuto compiere una scrematura, dolorosa, ma necessaria.

La conduttrice quindi, in questo clima di imparzialità e valutazione, si è assunta un bel rischio. Insieme al direttore di Raiuno Stefano Coletta ha voluto investire in questi due progetti mettendoci la faccia, come si suol dire e credendoci fino in fondo. Il risultato è stato strepitoso.

Antonella Clerici | Svela ogni dettaglio | “Ecco il mio menù di Natale”

In pausa per le festività, la simpatica presentatrice ha avuto modo, in una lunga intervista al Corriere, di rivelare qualcosa in più su come celebrerà il Natale. Dai piatti del menù fino agli ospiti che si godranno la bontà della sua cucina semplice e goduriosa in cui potrà certamente avvalersi di una mano speciale. “Per me la cucina è da sempre il centro della casa. Il luogo dell’amore, della famiglia, del ritrovarsi insieme” esordisce Antonella, raccontando alcuni scorci della sua adolescenza. “In cucina ripercorro quelle confidenze che la mia mamma, Franca, raccoglieva con amorevole trepidazione, sempre con il sorriso sulle labbra. Lei era il mio porto sicuro” spiega, sottolineando che questo è il motivo per cui adora questo luogo della casa, in particolar modo a Natale.

La Clerici era molto legata alla sua splendida mamma, tanto bella da essere scelta per vestire i panni di una principessa in una giostra storica a Legnano, la sua città di origine. Un legame che coltiva ancora nel cuore, quotidianamente, anche se lei è andata via davvero troppo presto. Un concentrato di emozioni bellissime che si riversano e ripetono oggi con la sua Maelle, la pasticciera di casa. E’ proprio con la sua bambina, il compagno Vittorio Garrone ed il suo papà Giampiero che celebrerà il Natale. Oltre ovviamente i figli di Vittorio con i quali ha formato una festosa famiglia allargata. Nonostante ciò sarà un Natale diverso dal solito: “Purtroppo pochi. Faremo comunque una grande festa pensando ai parenti e agli amici che avremmo voluto avere con noi”. Gli effetti della pandemia si ripercuotono dolorosamente anche sugli affetti, ma c’è sempre un motivo per sorridere: “E sì, cucineremo perché quello del Natale è il pranzo della famiglia!”.

La conduttrice ed il segreto dell’antipasto: “Lo preparerà Maelle!”

Dunque vediamo nel dettaglio cosa porterà in tavola la bionda presentatrice che rivela anche la ricetta con cui aprirà il pranzo di Natale. “Io sono molto tradizionalista. Ogni Natale cucino più o meno gli stessi piatti, quelli che si aspetta il mio papà” spiega rientrando sull’onda delle emozioni. Svelando: “C’è una cosa su cui derogo: l’antipasto. Quello varia un po’. Quest’anno lo preparerà la mia Maelle che, a 11 anni, è un’appassionata panificatrice”. Chi segue Antonella lo sa bene: la piccola ha sperimentato tanto nel corso della scorsa quarantena ed i risultati sono apparsi subito ottimi. Le immagini condivise dalla sua orgogliosa mamma sui social testimoniano la grande passione per la cucina di Maelle, in cui pare riuscire anche abbastanza bene.  “Mamma, voglio fare le pizzette lievitate di Fulvio Marino. Poi i crostini ed il pane, da mangiare con il salmone. E i crackers salati che, con il paté di tonno e l’insalata russa, sono super!” ha anticipato Maelle ad Antonella. La quale aggiungerà una pietanza in più, alla quale sono legati tanti dolci ricordi: “Farò delle tartine in gelatina: la mia mamma le adorava”.

Il primo piatto saranno dei deliziosi tortellini ripieni di carne, confezionati a mano dalla mamma della sua amica architetto Chicca.

Oppure un risotto, ma come lei stessa rivela, in genere viene portato in tavola a Santo Stefano. Il secondo è intoccabile: vitello tonnato con la ricetta di mamma Franca. “Della sua ricetta non cambio una virgola. È perfetta così. Lei lo accompagnava a dei fagiolini, o cornetti come si dice dalle mie parti. Io ci abbino, invece, qualche puntarella condita con acciughe e pasta di acciughe insieme, un goccio d’olio e del limone. In questo modo contamino il menu con un pizzico di romanità: fa parte della mia storia, ne sono orgogliosa” racconta. Infine il dolce che non deve mancare: “In tavola, mai come in questo periodo, solo prodotti della nostra tradizione. Come il panettone: con canditi e uvetta per il mio papà, liscio per me e Vittorio. Mentre il pandoro è tutto di Maelle che, per la prima volta, si cimenterà nella preparazione di un sorbetto al mandarino”.

Con un occhio anche ad evitare gli sprechi, un ‘leit motiv’ in questo periodo difficile per tante famiglie italiane: “Questo sarà il nostro pranzo di Natale: semplice, coinvolgente, familiare. Poi verranno i giorni degli avanzi, dove si finisce tutto quello che non è stato mangiato il 25”. La mamma di Antonella infatti, ha sempre insegnato a non buttare via nulla: tutto poteva essere impiegato, con grande creatività, per realizzare qualcosa di buono. “Credo che in cucina, come nella vita si debba far volare l’immaginazione e dare una seconda vita a quel che, in genere, si tende a buttare. E, vi assicuro, i ricicli e i rimpasti sono il trait d’union tra le nostre radici e la creatività. Nei giorni di Festa e in ogni momento dell’anno” conclude la conduttrice. Lasciando sotto l’albero il libro sui racconti e le ricette della cucina di ‘E’ Sempre Mezzogiorno’, recentemente uscito e già ai primi posti nelle classifiche editoriali.

Recommended Articles

Leave a Reply