Amarene sciroppate, la deliziosa conserva estiva della nonna

amarene-sciroppate,-la-deliziosa-conserva-estiva-della-nonna

Ormai ci siamo! Rallegrano le campagne tra giugno e luglio, alberi colmi di bacche rosse e scintillanti: le amarene, un particolare tipo di ciliegie dal sapore unico, con un retrogusto amarognolo e aspro, perfette per realizzare marmellate e conserve con lo zucchero.

Sono un frutto ricco di proprietà benefiche: consumate sia secche, che fresche o in succo, forniscono sali minerali, vitamine e acidi essenziali; sono povere di calorie e prive di grassi.

Conservare le amarene è semplice e poco impegnativo, utilizzando solo amarene e zucchero, ed aromi a piacere. Le amarene sciroppate sono una deliziosa conserva, utilizzata per decorare dolci, gelati, dessert, gelati all’amarena e per guarnire le zeppole alla crema, pancake o graffe; una volta consumate le amarene, lo sciroppo è ottimo per preparare bevande dissetanti all’amarena.

Si preparano a crudo, esponendole al sole diretto per più di 40 giorni; oppure sciroppandole nel loro liquido dopo averle fatte macerare nello zucchero.

Noi abbiamo preparato questa seconda versione: Amarene sciroppate con cottura, con un procedimento semplicissimo da eseguire,

dal ricettario di Sara.

Per la preparazione di questa conserva sono necessari, di base, solo zucchero semolato e amarene fresche; si può prevedere l’aggiunta di aromi come vaniglia, scorza d’arancia, cannella o anice stellato; potete aggiungere anche un cucchiaio di liquore prima della chiusura dei vasetti (adeguatamente sterilizzati).

Amarene sciroppate

Ingredienti

  • un kg di amarene,
  • 300 g di zucchero semolato,
  • scorza di mezzo limone,
  • un chiodo di garofano,
  • 3 cucchiai di succo di amarena
  • 3 cucchiai di liquore a piacere (limoncino, grappa o rum).

Amarene sciroppate

Amarene sciroppate

Procedimento

Pulite con cura le amarene, privatele del nocciolo e del piccolo, e riempite tre vasetti da mezzo litro. Sciogliete a fuoco basso 300 g di zucchero semolato, aromatizzato con la scorza di limone, il chiodo di garofano, il succo di amarena ed il liquore.

Quando arriva a bollore versate lo sciroppo di zucchero nei vasetti con le amarene, avendo cura che lo sciroppo copra completamente le amarene; chiudete ermeticamente, scuotete i vasetti per distribuire lo sciroppo, capovolgeteli e lasciateli raffreddare; oppure sterilizzate i vasetti in acqua per tre minuti dal bollore, spegnete e lasciate raffreddare. Continuate a scuoterli per qualche giorno.

Continua a leggere Piuricette.it e iscriviti al gruppo Facebook Masterchef ricette e trucchi degli chef e mettete un like alla pagina Facebook    di PiuRicette.it

Recommended Articles

Leave a Reply