Alga clorella: 5 cose da sapere su questo superfood

alga-clorella:-5-cose-da-sapere-su-questo-superfood

Un autentico concentrato di salute e benessere: di colore verde intenso, l’alga clorella è ricca di proteine, antiossidanti e micronutrienti dagli effetti benefici sul nostro organismo. Non a caso è considerata un “superfood”. Scopriamo insieme quali proprietà caratterizzano questa microalga.

L’alga clorella e l’alga spirulina a confronto

La clorella è una microalga unicellulare, presente nelle acque dolci da miliardi di anni. Al mondo ne esistono più di 20 varietà ma quella maggiormente utilizzata è la “Chlorella vulgaris”.

Questa alga unicellulare è così piccola che è impossibile distinguerla a occhio nudo. Nonostante le sue dimensioni non è certo da sottovalutare, visto che è ricca di preziosi nutrienti: si tratta infatti di un integratore alimentare particolarmente apprezzato, proprio come l’alga spirulina.

Le due alghe, accomunate da profili nutrizionali simili, sono spesso presentate insieme ma in realtà sono ben diverse tra loro. L’alga spirulina ha una colorazione blu-verde e appartiene alla categoria delle alghe azzurre, le quali sono in realtà batteri – nello specifico cianobatteri. La spirulina è grande circa dieci volte la clorella e, diversamente dalle microalghe verdi, cresce nelle acque salate o salmastre.

Alga clorella: una miniera di proteine

Pare incredibile quante proteine possa contenere una singola cellula così minuscola: la clorella è infatti composta per il 50-60% di proteine e contiene tutti e 9 gli aminoacidi essenziali, ossia leucina, valina, isoleucina, lisina, fenilalanina, treonina, metionina, triptofano e istidina. Non potendo essere sintetizzati dall’organismo, questi aminoacidi vanno assunti tramite l’alimentazione.

Come riportato nella tabella qui di seguito, un grammo di alga clorella è sufficiente a coprire il fabbisogno giornaliero di aminoacidi essenziali (le indicazioni possono tuttavia variare a seconda del produttore):

Aminoacidi Contenuto medio in un grammo di alga clorella Dose giornaliera consigliata per chilo corporeo
Leucina 45 mg 39 mg
Valina 31 mg 26 mg
Isoleucina 20 mg 20 mg
Lisina 49 mg 25 mg
Fenilalanina 25 mg 25 mg
Treonina 24 mg 15 mg
Metionina 12 mg 15 mg
Triptofano 10 mg 4 mg
Istidina 12 mg 10 mg

Perché le proteine sono così importanti? Le sostanze proteiche rappresentano la nostra “materia prima”: sono infatti responsabili per i processi di produzione e riparazione nel nostro organismo, tra cui lo sviluppo muscolare, la crescita dei capelli o la produzione di cartilagine e tessuto osseo.

clorella
©Kesu01

L’alga clorella: una fonte importante di vitamina B12

Con un contenuto pari a circa 100 microgrammi ogni 100 grammi l’alga clorella possiede un’importante quantità di vitamina B12, ossia la preziosa cobalamina, altrimenti presente solo nei prodotti di origine animale. Nella dose giornaliera consigliata, quest’alga ti permette di assumerne tra i 3 e i 10 microgrammi circa. Basti pensare che secondo la Società tedesca per l’alimentazione (DGE) il fabbisogno giornaliero corrisponde a 4 microgrammi al giorno.

L’alga è dunque una delle poche fonti di vitamina B12 di origine naturale, particolarmente preziosa, di cui possono essere presenti tracce anche nel cavolo, nei prodotti a base di soia fermentata, nei funghi shiitake e in bulbi e tuberi. Questa piccola superalga può dunque essere di grande aiuto soprattutto ai vegani.

Nel complesso queste cellule verdi sono ricche di importanti sostanze nutrienti:

  • Vitamine e minerali: oltre alla vitamina B12, l’alga clorella contiene altre preziose vitamine del gruppo B, così come le vitamine A, C, D, E e K. Inoltre al suo interno sono presenti minerali quali calcio, magnesio, potassio e sodio ed oligoelementi come ferro, zinco, manganese, rame e selenio.
  • Antiossidanti: l’alga clorella è ricca di sostanze antiossidanti capaci di inibire i radicali liberi come clorofilla, vitamina C, betacarotene, licopina e luteina, in grado di legarsi alle sostanze nocive dell’organismo.
  • Acidi grassi Omega-3: per il 5% la clorella è composta da grassi, in particolare da acidi grassi Omega-3.

Il vero segreto è la clorofilla

Il termine Clorella deriva dal greco “Chloros”, ossia “verde”, ed “Ella”, che significa “piccolo”, a indicare le caratteristiche di questa microscopica alga. Il suo colore verde intenso è dovuto alla presenza di clorofilla, un colorante naturale prodotto dalle piante durante la fotosintesi.

Con un contenuto di clorofilla che raggiunge il 4%, la clorella ne presenta una concentrazione difficile da trovare in altre piante.

Ma perché questo colorante è così importante? Definita anche “sangue verde”, la clorofilla presenta una struttura quasi identica a quella dell’emoglobina, il colorante del sangue. All’interno del corpo può dunque svolgere diverse funzioni importanti e dare man forte all’emoglobina nei suoi compiti, tra cui il trasporto di ossigeno alle cellule, che lo trasformano in energia. Ecco perché la clorella potrebbe essere anche in grado di aumentare le prestazioni fisiche.

La presenza di clorofilla nell’alga clorella potrebbe apportare anche altri effetti positivi:

  • Secondo alcuni studi, grazie alla sua alta concentrazione la clorofilla si legherebbe alle sostanze nocive, favorendo i processi di disintossicazione.
  • Si tratta di un elemento alcalino e può contribuire a ripristinare l’equilibrio acido-basico.

Ma sostituisce un’alimentazione ricca di nutrienti? No!

L’alga clorella è un’autentica miniera di proteine e vitamine e non è un caso se viene annoverata tra i superfood. Assunta in polvere o in compresse è in grado di favorire l’equilibrio tra le sostanze nutrienti nell’organismo, tutelando la salute generale. Tuttavia dobbiamo tenere presente che questa alga si assume solo in piccole dosi: al giorno se ne consiglia un consumo compreso tra i 3 e i 10 grammi. 

Assumendola come integratore, il nostro organismo è in grado di assimilare solo un quantitativo limitato dei suoi preziosi nutrienti, i quali non sono certo nocivi ma potrebbero non portare nemmeno alcun giovamento. Alcuni studi sono dunque giunti alla conclusione che, in aggiunta all’alimentazione, l’alga clorella non apporti alcun beneficio al sistema immunitario di un adulto.

Per questo è importante non affidarsi solo ed esclusivamente a questo superfood, poiché non è in grado di sostituire una dieta sana con tutti i suoi macro e micronutrienti principali. Scopri qui cosa caratterizza un’alimentazione sana, con 10 consigli degli esperti.

In breve

  • La clorella è un’alga unicellulare microscopica presente nelle acque dolci.
  • Per via del suo elevato contenuto di vitamine, minerali e antiossidanti, la clorella è considerata un superfood.
  • Le alghe clorella sono in particolare ricche di clorofilla, a cui sono attribuiti numerosi benefici sulla salute. Tra questi aiuterebbe la produzione di energia e si legherebbe alle sostanze nocive.
  • Con un contenuto proteico anche pari al 60% e un’importante presenza di vitamina B12, l’alga clorella è una preziosa fonte di proteine e vitamina B.
  • Assunta come integratore, la clorella non è comunque in grado di sostituirsi a un’alimentazione equilibrata combinata a uno stile di vita sano.

Fonti dell’articolo

Il team editoriale di foodspring è composto da specialisti della nutrizione e dello sport. Ci affidiamo a studi scientifici per redigere ogni nostro articolo. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra politica editoriale.

Recommended Articles

Leave a Reply