Agretti: 20 ricette primaverili da provare subito

agretti:-20-ricette-primaverili-da-provare-subito

Quando sulle bancarelle del mercato appaiono gli agretti, vuol dire che è arrivata la primavera. Si trovano infatti da marzo a maggio, un vero e proprio tesoro primaverile, scandiscono il passaggio nella bella stagione e mettono allegria con quei ciuffetti verdi smeraldo spettinati. Per questo sono anche conosciuti con il nome di barba di frate, di prete e di cappucino, poi regione che vai nome che trovi, in Umbria sono noti come riscoli, in Romagna diventano lischi e nelle Marche rospici. Questi simpatici ortaggi hanno davvero un’infinità di nomi e di caratteristiche.
Ma che sapore hanno? Hanno un retrogusto amarognolo, leggermente acre, ma delicato. Sono ricchi di vitamine e sali minerali (potassio, calcio, magnesio e ferro), hanno notevoli proprietà depurative, stimolano la diuresi e sono poveri di calorie, perfetti durante una dieta detox, disintossicante.

Come cucinare gli agretti

Veloci e semplici da preparare, si possono cuocere al vapore, far saltare in padella o sbollentarli appena, in questo caso, dopo averli cotti trasferiteli in una bacinella con acqua e ghiaccio o semplicemente acqua fredda, per mantenere il loro verde brillante intatto. Conditeli con olio extravergine di oliva e limone e insaporiteli come preferite, una volta conditi consumateli subito perché sono molto delicati. Se vi sembra di averne cotti troppi, conditene solo una parte e il resto conservatelo in frigo in una ciotola ermetica ben sigillata, ma non lasciate passare i giorni, gli agretti perdono colore e gusto facilmente. È vietato metterli in freezer. Ricordatevi di non buttate l’acqua di cottura degli agretti, potete usarla per risottare la pasta, aromatizzare un risotto o riutilizzarla come base di un brodo vegetale. Scopriamo insieme la versatilità di questo ingrediente in tante gustose ricette.

Le nostre ricette con gli agretti

Dagli antipasti, ai primi, fino ai secondi, si prestano alle più svariate preparazioni. Si possono utilizzare nelle frittate, per arricchire torte salate o condire pastasciutte e risotti delicati. Sono speciali perfino nelle zuppe e danno un tocco in più alle vostre insalate, sono il contorno ideale per secondi piatti a base di carne, pesce e uova, ve ne innamorerete.

Sfogliate la gallery per scoprire tutte le nostre ricette.

Recommended Articles

Leave a Reply