10 piattaforme dove comprare il vino online

10-piattaforme-dove-comprare-il-vino-online

Il mondo del vino sta vivendo una fase di profonda trasformazione. Tanti processi, compresa l’innovazione in senso tecnologico, sono stati accelerati dai provvedimenti anti Covid-19 messi in campo nel corso del 2020. Dalla chiusura del bar e dei ristoranti all’autorizzazione solo all’asporto fino alla sospensione di fiere e grandi eventi, viticoltori e aziende hanno sviluppato soluzioni alternative per conservare il business.

Pensiamo, per esempio, alla crescente proposta di “smart tasting” e degustazioni online: iniziative che permettono al consumatore di ordinare a casa una o più bottiglie di un’azienda vitivinicola e seguire, in videochiamata, un percorso di assaggio guidato. Altre hanno puntato a un ampliamento dei servizi che include anche le visite in cantina (per i periodi in cui ciò è possibile), la vendita diretta con spedizione a casa e l’affiliazione con piattaforme di aggregazione come, per esempio, Vitinera. In questo caso è l’unione a fare la forza e aiutare realtà, anche medio piccole, a raggiungere un pubblico più ampio.

Nella stessa direzione, anche la crescita degli e-shop di wine delivery, siti web specializzati per comprare il vino online e consegnarlo a domicilio in tutta Italia. Vediamo quali sono quelle più utilizzate e come funzionano.

Comprare vino online: le piattaforme di wine delivery

In molti, nel 2020, hanno provato per la prima volta l’esperienza della spesa online. Una scelta spesso dettata dall’esigenza di ridurre assembramenti e contatti con le altre persone che, però, potrebbe consolidarsi. Secondo le rilevazioni del Rapporto Coop 2020 che fotografa le abitudini degli italiani, il ricorso all’e-grocery continuerà a essere una modalità di fare la spesa soprattutto nelle fasce della popolazione con reddito medio-alto. Nel carrello, oltre ai beni alimentari, i consumatori aggiungono spesso anche prodotti “non food”, compreso il vino. Un trend confermato anche dai dati dell’Osservatorio Winemonitor di Nomisma che evidenzia come le aziende italiane distribuite attraverso la GDO hanno talvolta addirittura incrementato il volume d’affari.

piattaforme wine delivery

Valentyn Volkov/shutterstock.com

Nel 2020, dunque, i consumatori italiani hanno sperimentato l’acquisto di beni alimentari online e, allo stesso tempo, hanno ridotto la spesa di vino senza però rinunciarvi completamente. Per rispondere a questa domanda si sono consolidate  diverse piattaforme di e-commerce e consegna a domicilio specializzate in vino. Attraverso questi siti è possibile, a differenza di quanto accade nei classici servizi di spesa a domicilio, comparare cantine, conoscere le storie delle aziende, optare per box miste perfette per le serate in casa o anche da far recapitare direttamente a casa di amici e parenti.

Il funzionamento è lo stesso per tutte le piattaforme. L’utente si iscrive al sito, e così può accedere al catalogo, selezionare i prodotti da mettere il carrello, completare l’ordine indicando l’indirizzo a cui recapitare le bottiglie e casse di vino e pagando il servizio. I tempi e i costi di consegna variano a seconda della piattaforma e del luogo d’Italia da cui si ordina.

Veniamo, dunque, alla scoperta di ben dieci piattaforme dove comprare il vino online che consegnano in tutta Italia, perfette sia per i neofiti sia per gli appassionati in cerca di chicche ed etichette inusuali.

Tannico

bottiglie tannico

Tannicopuntoit/facebook.com

Tannico è con ogni probabilità uno degli e-shop dedicati al fino più noti. Nel 2019 ha consegnato più di 1.500.000 bottiglie e propone una vasta selezione di oltre 14.000 etichette di 2.600 cantine. Il catalogo è, prevedibilmente, molto fornito e vasto. Ci sono opzioni più classiche, proposte di vini biologici e biodinamici, bottiglie rare: navigando in Tannico è impossibile non trovare l’etichetta giusta per ogni occasione. Interessanti anche le selezioni tematiche per aiutare il consumatore a orientarsi nel catalogo e l’opportunità di comprare vino online anche tramite l’app, disponibile per iOS e Android.

Vino.it

Fondata, come Tannico, nel 2012, Vino.it è un’altra piattaforma di riferimento per gli appassionati di vino che hanno già scelto di fare acquisti online. Vino.it si distingue per la grande attenzione dedicata al cliente in ogni fase dell’esperienza enologica: ciascuno, infatti, può rivolgersi a Sara, sommelier AIS e collaboratrice della piattaforma, che lo guida nella scelta dei vini fino al servizio di assistenza post vendita. Partner di Vino.it sono sia l’Associazione italiana sommelier che Altroconsumo, e la consegna è garantita in tutta Italia entro 48 con un costo di 4,99 €, gratuita oltre i 99 € di ordine.

WineShop

WineShop è, invece, il primo e-commerce dedicato al vino in Italia. La piattaforma è stata inaugurata nel 1999 e, da allora, ha rinforzato la propria identità ed espanso l’attività. Caratteristica peculiare di questo e-commerce è che il catalogo è dedicato interamente ai vini italiani. Le etichette sono suddivise per produttore, per regione, per tipologia di vino nonché per prezzo, gradazione e annata, aiutando così il consumatore a orientarsi tra migliaia di opzioni differenti.

Vino75

Vino75 viene fondata come start up tra il 2012 e il 2013 e nasce dalla passione del fondatore, Andrea Nardi, per il mondo del vino. Sono più di 4.000 le etichette proposte e categorizzate in maniera molto semplice e intuitiva. Oltre a selezionare la tipologia di vino (bianco, rosso, frizzante, ecc.) si può navigare tra le proposte in base agli abbinamenti che il cliente vuole portare in tavola. Così è impossibile sbagliare.

Callmewine

callmewine

Callmewine/facebook.com

Molto ampio anche il catalogo di Callmewine che conta 9000 etichette circa, ma ciò che fa la differenza è la selezione di vini artigianali messi ben in evidenza nel menù anche in homepage. Le icone permettono, poi, di orientarsi con facilità scegliendo tra prodotti biologici, promozioni, novità e anche idee regalo. I tempi di spedizione variano dalle 24 ai 4-5 giorni, ma arrivano in tutta Italia.

Winelivery

Una bottiglia di vino, alla temperatura ideale, direttamente a domicilio in 30 minuti. Questa la promessa di Winelivery, app e piattaforma nata a Milano nel 2016 con l’idea di rivoluzionare i tempi di consegna delle bevande alcoliche e dei drink. Non solo vino, dunque, nel catalogo di Winelivery, ma anche birre e cocktail. In pochi anni, il servizio si è esteso ad aree urbane in tutta Italia (da Torino a Cagliari, da Bolzano a Siracusa – tutte le città servite sono indicate sul sito). Chi vive altrove può ugualmente scegliere i prodotti preferiti dal catalogo, li riceverà comodamente a casa entro 48 ore.

WineOwine

Per gli appassionati di etichette meno note o per chi è curioso di scoprire cantine medie e piccole, WineOWine è la piattaforma ideale. Fondata da Federico De Cerchio ed Eros Durante, propone una selezione mirata di vini che, solitamente, non si trovano nei classici canali di distribuzione, dei quali vengono raccontati storia e territorio. La selezione non è fissa, ogni settimana il team di WineOWine aggiorna e modifica il catalogo per proporre al cliente e appassionato sempre qualcosa di nuovo.

vino online

Branislav Nenin/shutterstock.com

Doyouwine

Doyouwine è una piattaforma di wine delivery in cui è subito evidente la personalità del suo fondatore Alessandro Morichetti, enotecario virtuale e blogger. Tutti i vini del catalogo hanno una foto personalizzata con la bottiglia in mano e, come si legge sul sito, il team di Doyouwine punta sull’interazione e sulla personalizzazione del servizio. Oltre alla chat dello store, ogni vino ha una sezione commenti aperta per favorire lo scambio anche all’interno della community dei clienti appassionati. Un’attenzione speciale anche al tema della sostenibilità: una parte degli ordini viene recapitato in imballaggi riciclati.

Wine is terroir

Concludiamo il nostro percorso alla scoperta delle piattaforme per ordinare il vino online con due siti dalla forte personalità. Si distinguono dalle classiche enoteche online proprio perché propongono una chiave di lettura originale. Il primo e-shop è Wine is terroir. La scelta della parola terroir in francese non è casuale. Da un lato, infatti, permette di indicare non soltanto il territorio d’origine del prodotto, ma “un’area specifica ben delimitata dove le condizioni naturali, fisiche e chimiche, la zona geografica ed il clima permettono la realizzazione di un prodotto specifico e identificabile mediante le caratteristiche uniche della propria territorialità.” Dall’altro, però, valorizza uno dei punti di forza della piattaforma: l’ampia selezione di vini francesi, apprezzata dagli amanti del genere.

Rolling Wine

Rolling Wine, invece, coniuga le due passioni del fondatore, Tommaso Colò: vino e musica. La selezione dei vini è molto personale, sul sito Tommaso stesso spiega che le scelte sono “fatte seguendo i miei gusti, scegliendo tra coloro che hanno come obiettivo un’agricoltura pulita, vini buoni e il benessere generale della Terra, la quale, purtroppo, è troppo spesso maltrattata e sfruttata da agricolture intensive e da prodotti chimici dannosi alla salute.” Gli appassionati di musica apprezzeranno poi i testi delle canzoni che accompagnano la scelta sul sito.

Conoscevate già queste piattaforme dove comprare il vino online?

Recommended Articles

Leave a Reply